Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Secondo turno fatale per Leonardo Casaglia ed Augusto Meloni che, nel Grand Prix a Tashkent, hanno superato con successo il primo round rispettivamente sul kazako Akylbek Serik e sul ceko Jakub Jecminek. Agli ottavi di finale invece, Leonardo Casaglia è incappato nell’ubeko Khikmatillokh Turaev, che ha completato la gara al primo posto, mentre l’accesso agli ottavi è stato inibito ad Augusto Meloni dall’ungherese Frigyes Szabo. “Purtroppo esiste una forbice importante fra i desideri degli atleti e le due variabili più importanti – ha osservato ieri il coach Paolo Natale – che sono, la volontà di arrivare in fondo al percorso internazionale che non fa sconti a nessuno, e la tenuta “economica” del sistema che c’è dietro ogni singolo atleta. La continuità (anche se mirata) nella frequentazione del tour IJF è sostanziale. Non ci sono ricette magiche. Per quanto riguarda la gara di Samanta Fiandino, credo abbia perso un’occasione con Filzmoser, comunque si va avanti giorno per giorno”. Domenica, nella terza giornata di gare, sono attesi alla prova Giuliano Loporchio (100), Vincenzo D’Arco (+100), Giorgia Stangherlin (78) ed Eleonora Geri (+78).

Risultati 2° giorno

73: 1. Khikmatillokh Turaev (Uzb), 2. Behrui Khojazoda (Tjk), 3. Magdiel Estrada (Cub) e Bilal Ciloglu (Tur)

81: 1. Kamoliddin Rasulov (Uzb) Sharofiddin Boltaboev (Uzb), 3. Shamil Borchashvili (Aut) e Sami Chouchi (Bel)

63: 1. Kathrin Unterwurzacher (Aut), 2. Anriquelis Barrios (Ven), 3. Lucy Renshall 8Gbr) e Inbal Shemesh (Isr)

70: 1. Elisavet Teltsidou (Gre), 2. Gulnoza Matniyazova (Uzb), 3. Elvismar Rodriguez (Ven) e Hilde Jager (Ned)