Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

20180701 Sarajevo01“Non è andata come avremmo voluto” è Vito Zocco a commentare a caldo la gara a squadre in cui l’Italia è stata superata in apertura dalla Georgia “avevamo una squadra molto competitiva in tutte le otto categorie e potevamo arrivare fino in fondo per giocarci una medaglia. Resta l’amaro in bocca: abbiamo perso 5-3 e purtroppo non abbiamo avuto la possibilità di riscattarci nei recuperi. Nell’incontro successivo infatti la squadra georgiana è stata fermata molto discutibilmente dall’Olanda. Sulla parità 4-4, è stata sorteggiata proprio la categoria mancante alla Georgia e la vittoria è andata a tavolino all’Olanda. Si è conclusa dunque quest’avventura con la consapevolezza di avere una squadra forte composta da ragazzi che rimanendo cadetti anche il prossimo anno potranno essere ancora più competitivi”.

L’avventura degli azzurrini nel mixed team event si è arenata infatti al primo turno con un’ostica, anche se non impossibile Georgia, cinque vittorie a tre. È stata una bomba di sode-tsurukomi goshi di Silvia Drago a infliggere il primo punto ai georgiani che si sono riportati però in parità con due waza-ari inflitti da Gasitashvili a Giuseppe De Tullio. L’Italia ha marcato il secondo ippon con un micidiale sankaku-gatame di Federica Silveri, cui la Georgia ha replicato con Kapanadze su Luigi Centracchio. Il sorpasso georgiano è arrivato al terzo incontro. Ylenia Monacò non è riuscita a contrastare Silagadze, oggi davvero indomabile al punto da mettere sotto anche la neo-campionessa d’Europa Marin Visser nell’incontro successivo. Quarto punto per la Georgia con Sherazadishvili su Giovanni Zaraca protagonista di un incontro al cardiopalma, ottimamente disputato. Martina Esposito ha avuto l’onere di contrastare la supermassima georgiana Makishvili, ma l’azzurra ha avuto la meglio con due zampate di o-uchi gari. Le speranze del pareggio si sono purtroppo infrante all’ultimo incontro, con Lorenzo Turini che non è riuscito a contenere l’impetuoso avversario.

A chiusura del Campionato Europeo è il presidente della Commissione Nazionale Attività Giovanile, Raffaele Toniolo, a fare il bilancio della trasferta: “Era dall’Europeo di Teplice 2010 che l’Italia non saliva sul podio per nazioni individuale. Era l’europeo in cui Odette conquistò l’oro e Fabio l’argento: mi auguro che questo sia di buon auspicio per tutti i cadetti che hanno gareggiato a Sarajevo. Abbiamo conquistato sei medaglie, ma quello che ci inorgoglisce è che il 60% dei nostri atleti si sia piazzato entro il settimo posto, disputando per nove volte una finale. Questi dati, uniti al fatto che delle sei medagliate solo due passeranno juniores il prossimo anno, dimostrano la qualità e la salute del vivaio judoistico italiano. Nulla viene per caso: i ringraziamenti sono doverosi rispetto alle famiglie di questi atleti che li supportano nel loro percorso sportivo con grandi sacrifici, ai tecnici e ai club che curano la loro crescita, alla Federazione che dal 2005 ha istituito e mantenuto un’apposita commissione per supportare questa classe d’età che è il futuro del judo italiano, agli uffici federali ed in particolare a Benedetta Foschi che ha curato l’organizzazione delle nostre trasferte e attività, allo staff medico federale che ci ha supportato con competenza e professionalità, al preparatore atletico Felice Romano e a Sandro, Corrado, Vito e Alessandro amici e colleghi nella CNAG che insieme a me curano la preparazione e la pianificazione dell’attività di questi atleti. Ancora un ringraziamento particolare si comitati regionali di Sicilia, Marche, Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia che ci hanno aiutato durante l’ultimo collegiale di preparazione svoltosi a Lignano”. Il prossimo campionato d’Europa Cadetti si disputerà a giugno 2019 a Varsavia.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); JCEMediaBox.init({popup:{width:"",height:"",legacy:0,lightbox:0,shadowbox:0,resize:1,icons:1,overlay:1,overlayopacity:0.8,overlaycolor:"#000000",fadespeed:500,scalespeed:500,hideobjects:0,scrolling:"fixed",close:2,labels:{'close':'Chiudi','next':'Successivo','previous':'Precedente','cancel':'Annulla','numbers':'{$current} di {$total}'},cookie_expiry:"",google_viewer:0},tooltip:{className:"tooltip",opacity:0.8,speed:150,position:"br",offsets:{x: 16, y: 16}},base:"/",imgpath:"plugins/system/jcemediabox/img",theme:"standard",themecustom:"",themepath:"plugins/system/jcemediabox/themes",mediafallback:0,mediaselector:"audio,video"}); if(typeof acymailingModule == 'undefined'){ var acymailingModule = []; } acymailingModule['emailRegex'] = /^[a-z0-9!#$%&\'*+\/=?^_`{|}~-]+(?:\.[a-z0-9!#$%&\'*+\/=?^_`{|}~-]+)*\@([a-z0-9-]+\.)+[a-z0-9]{2,10}$/i; acymailingModule['NAMECAPTION'] = 'Nome'; acymailingModule['NAME_MISSING'] = 'Inserisci il tuo nome.'; acymailingModule['EMAILCAPTION'] = 'Email'; acymailingModule['VALID_EMAIL'] = 'Inserisci un indirizzo email valido.'; acymailingModule['ACCEPT_TERMS'] = 'Leggi le note sulla Privacy e sui Termini di Utilizzo'; acymailingModule['CAPTCHA_MISSING'] = 'Inserisci il codice di sicurezza visualizzato nell\'immagine'; acymailingModule['NO_LIST_SELECTED'] = 'Si prega di selezionare le liste a cui si desidera iscriversi'; acymailingModule['level'] = 'enterprise'; acymailingModule['reqFieldsformAcymailing54321'] = Array('name','html'); acymailingModule['validFieldsformAcymailing54321'] = Array('Inserisci un valore per il campo Nome','Inserisci un valore per il campo Ricezione'); acymailing['excludeValuesformAcymailing54321'] = Array(); acymailing['excludeValuesformAcymailing54321']['name'] = 'Nome'; acymailing['excludeValuesformAcymailing54321']['email'] = 'Email'; jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); }); /* $( document ).ready(function() { function SetCookie(cname, cvalue, exdays) { var d = new Date(); d.setTime(d.getTime() + (exdays*24*60*60*1000)); var expires = "expires="+d.toUTCString(); document.cookie = cname + "=" + cvalue + "; " + expires + "; path=/"; console.log(document.cookie); } function GetCookie(cname) { var name = cname + "="; var ca = document.cookie.split(';'); for(var i=0; i Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { //alert(JSON.stringify(err)); } }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey="AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE";