Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Judo

Premiazione per i medagliati ai mondiali militari di Rio

/immagini/Judo/2011/Squadra_JUDO.JPG

Ostia, 23 settembre 2011. Quattordici medaglie d'oro, 13 argenti e 24 bronzi, è il bilancio dei Mondiali militari di Rio de Janeiro e ieri il Ministro della Difesa, Ignazio La Russa, ha premiato gli atleti. Il portabandiera Sarmiento ha riconsegnato il tricolore con la firma dei medagliati. Presenti il Capo di SM Abrate, il sottosegretario allo sport Crimi, il vicepresidente Cio Pescante e il presidente Coni Petrucci. Nella sala del Trono del Circolo ufficiali delle Forze armate d'Italia, a Roma, l'incontro si è svolto alla presenza di autorità militari e civili ed è stata l’occasione per rivolgere un saluto con l’apprezzamento per gli atleti militari italiani saliti sul podio in occasione dei V Giochi Mondiali Militari di Rio, evento che ha visto l'Italia al terzo posto, dietro Brasile e Cina. Ha presentato il colonnello Vincenzo Parrinello, dirigente del gruppo Sportivo Fiamme Gialle, presenti anche le più alte gerarchie dell'Arma dei Carabinieri, dell'Esercito, dell'Aeronautica, della Marina e della Guardia di Finanza, oltre a numerosi rappresentanti del mondo dei media e dell' informazione. Per il judo la squadra con gli atleti Assunta Galeone (FFGG) argento nei -78 kg, Giovanni Carollo (Carabinieri) argento nei -81 kg, Walter Facente (Carabinieri) bronzo nei -90 kg, Valentina Aloisi (Esercito), Francesca Congia (Esercito), Rosalba Forciniti (Carabinieri), Flavia Paganessi (Esercito), Gilda Rovere (Carabinieri), terze classificate a squadre, assieme al tecnico Marino Beccacece (Carabinieri).

 

Altre News