Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Judo

Sinergia fra Mariani e Campagna per affinare tattica e strategia

/immagini/DSC_0449.JPG***DSC_0451.JPG

Ostia, 28 settembre 2011. Sinergie fra CT azzurri per affinare strategia e tattica. È quanto attuato dal DT del judo azzurro, Felice Mariani, che ha invitato al Centro Olimpico di Ostia il collega della pallanuoto, fresco di titolo mondiale, Alessandro Campagna, per una sessione di lavoro cui hanno preso parte tutti gli azzurri in raduno per le World Cup in programma sabato 1 e domenica 2 ottobre a Roma (donne) e Birmingham (uomini). « È stato un interscambio molto positivo – ha detto Campagna – che sensibilizza l’attenzione sulla natura strategica e tattica della competizione. La pallanuoto è sport di squadra, a differenza del judo che è individuale. Una differenza evidente, ma ricca di analogie, prima di tutte proprio il contatto fisico, che richiede un’intelligenza tattica pronta ed allenata soprattutto quando la sfida ti mette di fronte ad un avversario più forte di te». Campagna, che si è avvalso anche delle immagini della finale mondiale Italia-Serbia a Shanghai, ha ricambiato una visita che fece Mariani nei mesi scorsi, quando illustrò in particolare le «prese» dell'avversario. L’incontro ha registrato diversi e qualificati interventi, in particolare quelli di Udo Quellmalz (GER) e Bassel Elgharabawy (EGY).

La scheda di Alessandro Campagna

Nato a Palermo il 26 giugno 1963, è stato tra i giocatori più completi di tutti i tempi. Ha legato la propria carriera di club a due squadre: l’Ortigia, di cui è stato la bandiera per dieci campionati raggiungendo le semifinali playoff, e la Roma, con la quale ha vinto la Coppa delle Coppe e la Coppa Len. Con la Nazionale ha giocato 409 partite ed è stato tra i protagonisti del Grande Slam vincendo dal 1992 al 1995 le Olimpiadi di Barcellona, la Coppa Fina di Atene, i Campionati Europei di Sheffield e Vienna e i Campionati Mondiali di Roma con il mitico Settebello di Ratko Rudic, del quale è poi diventato il secondo nella stagione ’96-97 e che successivamente ha sostituito alla guida della Nazionale maggiore.

Dal 1998 al 2000 ha allenato la Nazionale juniores conquistando la medaglia d’oro ai Mondiali, l’argento e il bronzo agli Europei e l’argento alle Universiadi.

Nel dicembre 2000 è stato promosso alla guida del Settebello con il quale nel 2001 ha vinto le medaglie d’argento agli Europei di Budapest e ai Giochi del Mediterraneo di Tunisi e si è classificato quarto ai Mondiali di Fukuoka; quarto posto anche in Coppa FINA a Belgrado nel 2002.

Dal gennaio del 2003 all’agosto del 2008 è stato allenatore della Grecia con la quale ha conquistato la medaglia di bronzo ai Mondiali di Montreal 2005, e si è piazzato quarto ai Mondiali di Barcellona 2003 e alle Olimpiadi di Atene 2004, sesto agli Europei di Belgrado 2006 e ai Mondiali di Melbourne 2007 e settimo alle ultime Olimpiadi di Pechino.

Nominato Commissario Tecnico del Settebello il 17 novembre 2008, Campagna ha portato il Settebello al quinto posto nella World League 2009 di Podgorica, al bronzo ai Giochi del Mediterraneo 2009 di Pescara e agli argenti degli Europei 2010 di Zagabria, alla World League 2011 di Firenze ed all’oro ai Mondiali a Shanghai in luglio 2011.

Altre News