Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Judo

Europei a Chelyabinsk, Italia senza medaglie

tyle=

Chelyabinsk, 28 aprile 2012. L’Italia ha concluso senza medaglie il campionato europeo a Chelyabinsk. E se Giovanni Di Cristo (73) ed Erica Barbieri (70) hanno mancato d’un soffio l’obiettivo nella seconda giornata, un posto sul podio non è arrivato nella giornata conclusiva con Roberto Meloni, eliminato agli ottavi di finale dei 90 kg da Romain Buffet (Fra) e nemmeno da Assunta Galeone e Lucia Tangorre entrambe sconfitte al primo turno dei 78 kg. Il DTN Felice Mariani, rimasto senza voce, ha sussurrato: “C’è poco da dire, è stato un campionato che poteva andare certamente meglio, ma al termine di un percorso molto logorante ed a novanta giorni dalle Olimpiadi non possiamo perdere altro tempo, dobbiamo ricaricare le batterie”. Dei quindici azzurri che hanno gareggiato a Chelyabinsk, le note positive sono certamente arrivate da Elio Verde, settimo nei 60 kg, ma con un’impressione di aver recuperato completamente il livello internazionale dopo l’intervento al ginocchio sinistro. E positivi sono stati anche i quinti posti di Giovanni Di Cristo ed Erica Barbieri, anche se inutili al fine della qualificazione olimpica. “Secondo i nostri conti – puntualizza Mariani – i qualificati per Londra dovrebbero essere otto: Elio Verde, Antonio Ciano, Roberto Meloni, Giulia Quintavalle, Elena Moretti ed Edwige Gwend con la qualificazione diretta, mentre Rosalba Forciniti e Francesco Faraldo dovrebbero essere ripescati. Martedì, dopo il calcolo delle quote continentali, lo sapremo”. E se le cose dovessero andare davvero così, almeno l’obiettivo di qualificare otto atleti a Londra, come a Pechino, sarebbe centrato.

I podii della terza giornata. 90: 1) Varlam Liparteliani (Geo); 2) Grigorii Sulemin (Rus); 3) Andrei Kazusionak (Blr) e Christophe Lambert (Ger); 100: 1) Ariel Zeevi (Isr); 2) Levan Zhorzholiani (Geo); 3) Elmar Gasimov (Aze) e Zafar Makhmadov (Rus); +100: 1) Alexander Mikhailin (Rus); 2) Barna Bor (Hun); 3) Maius Paskevicius (Ltu) e Janusz Wojnarowicz (Pol); 78: 1) Abigel Joo (Hun); 2) Audrey Tcheumeo (Fra); 3) Maryna Pryshchepa (Ukr) e Ana Velensek (Slo); +78: 1) Elena Ivashchenko (Rus); 2) Lucija Polavder (Slo); 3) Karina Bryant (Gbr) e Belkis Zehra Kaya (Tur)

Altre News