Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Judo

Considerazioni sul Grand Prix di kata 2012

/immagini/Judo/2012/Bucer_Torneo_Regioni_rid.JPG

Ostia, 4 settembre 2012. Il Torneo delle Regioni-Coppa Italia che si è disputato a Jesolo ha completato il Grand Prix di Kata 2012, determinando in maniera definitiva la squadra azzurra per i Campionati del Mondo in programma a Pordenone. Dopo 6 prove che hanno toccato cinque regioni del territorio nazionale (Torneo di Giaveno in Piemonte a gennaio, Campionati italiani a Pordenone in marzo, Trofeo Villanova a Pordenone in aprile, Memorial Bisi a Reggio Emilia in maggio, Coppa Sicilia in giugno a Lipari e appunto Torneo delle Regioni – Coppa Italia a Jesolo) la classifica ha riconosciuto l’alto livello delle migliori coppie che hanno lottato per questo traguardo. Per le prime tre coppie di ciascun kata è riconosciuto il diritto a partecipare al Memorial Clause in Belgio a febbraio, mentre le premiazioni si svolgeranno in occasione del prossimo Torneo delle Regioni – Coppa Italia, che si terrà in marzo 2013. Il 16 giugno invece, si disputerà a Cremona il Memorial Giorgio Sozzi e sarà prova valida per il Grand Prix.

Nage No Kata

21 le coppie a punteggio e vittoria di Diego ed Enrico Tommasi (Cam Verona) che bissano il successo dello scorso anno. Secondo posto per Alessandro Furchì – Michele Battorti della Polisportiva Villanova e terzo posto per Luigi ed Edoardo Rizzo del Yama Arashi Salerno.

Katame No Kata

Netta vittoria per i Campioni Europei Andrea Fregnan e Stefano Moregola (Eurobody Portovito), davanti ai veterani inossidabili Elio Paparello e Nicola Ripandelli (Judo Fondi-Preneste Castello). Bronzo per Micaela Costa e Andrea Sudetti (Laus Landriano) che hanno preceduto le medaglie di bronzo europee Sergio Rizzi e Valter Sella (Jigoro Kano Torino). Da segnalare al sesto posto Stefano Proietti e Alessandro Varazi pronti per il 2013. 25 le coppie a punteggio.

Kime No Kata

Andrea Faccioli in coppia con Alessandro Costantini (Cus Venezia) vince il Gran Prix di Kime No Kata dopo aver vinto nel 2010 quello di kodokan Goshin Jutsu. Dietro di lui Rocco Romano e Gaetano Castanò (Judo Club Erba) primi l’anno scorso e al terzo posto i mai domi Riccardo Terrasi e Giovanni Gandolfo della Yamato Catania. 18 le coppie a punteggio.

Ju No Kata

Vittoria per il secondo anno consecutivo di Antonio Mavilia e Giovanni Tomarchio (Bonfiglio Giarre) davanti a Marco e Martina Calugi (Kodokan Empoli). Terzo posto a sorpresa per Monia Castelli e Sara Barboglio del Kodokan Cremona: il modo migliore per ricordare Giorgio Sozzi. 32 le coppie a punteggio.

Kodokan Goshin Jutsu

Le 21 coppie a punteggio hanno visto vincere il Gran Prix Marco Dotta e Marco Durigon (Judo Kiai Portogruaro e Judo Club San Vito). Dietro di loro la coppia friulana Enzo Calà e Fabio Polo (Judo Kuroki Tarcento) e terzo posto per Luca Cavalleri e Stefano Dal Molin (Jigoro Kano Capiago).