Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Judo

Primo oro olimpico per la Mongolia, la Cina si aggiudica il titolo dei 78 kg

/immagini/Judo/2008/Tuvshinbayar_NaidanRID.jpg
Con la gara di oggi però, al Beijing Science and Technology University Gymnasium, ha decisamente rimosso questa lacuna dal suo palmares, conquistando il titolo di campione olimpico. È partito subito con il passo giusto Naidan, che ha messo fuori subito, con un ippon in 1’26”, Keiji Suzuki (JPN), uno dei grandi favoriti per il successo. Poi non l’ha fermato più nessuno, e ci hanno provato Behrla (GER), Jang (KOR), Miraliyev (AZE), Zhitkeyev (KAZ), ma non c’è stato niente fare. Per il judo mongolo si tratta del primo titolo olimpico. Sul podio, con Naidan, sono saliti il kazako Zhitkeyev, argento, l’azero Movlud Miraliyev ed il campione d’Europa, l’olandese Henk Grol, per il bronzo. Nei 78 kg femminili invece, la Cina ha centrato il suo secondo successo nel judo di questa Olimpiade in casa. A vincere è stata Yang Xiuli, 24enne anche lei e con una vittoria quest’anno a Parigi nel palmares, oltre il quinto posto ai mondiali di Rio. Yang Xiuli ha conquistato un posto in finale liquidando per ippon Proskurakova (KYR), Purevjargal (MGL), Levesque (CAN) e San Miguel (ESP), mentre per il titolo l’ha spuntata all’hantei con la cubana Yalennis Castillo. Le medaglie di bronzo sono andate Jeong Gyenog Mi (KOR) e Stephanie Possamai (FRA). Lucia Morico, dopo aver messo fuori gioco Sae Nakazawa (JPN) che non nascondeva ambizioni da podio, si è fermata di fronte ad Esther San Miguel (ESP) ed a Ednanci Silva (BRA), classificandosi al nono posto. (foto di Emanuele Difeliciantonio) Morico perde ancora e conclude al nono posto Pechino, 14 agosto 2008. (h 9.30) Lucia Morico è stata sconfitta dalla brasiliana Ednanci Silva nel primo turno del girone di recupero. Si conclude dunque, con il nono posto il torneo olimpico dell’azzurra che ad Atene 2004 conquistò il bronzo, unica medaglia della squadra italiana. Netta la sconfitta patita dalla Silva, che in 2’41” ha messo a segno koka  (sumi gaeshi), waza ari (gaeshi su seoi nage) e ippon (ancora sumi gaeshi), concludendo una gara che era iniziata sotto buoni auspici, maturati con la vittoria che la Morico ha ottenuto nel match di esordio di fronte alla forte giapponese Sae Nakazawa, doppio argento mondiale nel 2005 e 2007. Con l’accesso alla semifinale in palio però, la marchigiana è stata battuta dalla spagnola Esther San Miguel, che l’ha rinviata ai ripescaggi. Anche il sogno di replicare la medaglia di bronzo vinta ad Atene però, si è dissolto di fronte alla potenza della brasiliana Silva. San Miguel ferma la corsa della Morico Pechino, 14 agosto 2008. (h 8.10) La spagnola Esther San Miguel ha fermato la corsa per l’oro dei 78 kg di Lucia Morico. Netta la sconfitta per l’azzurra che ha subito due waza ari e due yuko, marcando a sua volta uno yuko e un koka. A questo punto la Morico è già nei ripescaggi dove affronterà la vincente fra la russa Moskalyuk e la brasiliana Silva. Morico batte Nagazawa e attende San Miguel Pechino, 14 agosto 2008. (h 7.30) Lucia Morico ha superato il primo turno nel torneo olimpico dei 78 kg. Sae Nakazawa, la nipponica che ha conquistato l’argento mondiale a Rio 2007 e al Cairo 2005, è stata superata per una differenza di sanzioni, shido2 a shido1. Nel prossimo turno, che varrà l’accesso alla semifinale, l’azzurra sarà di fronte alla spagnola Esther San Miguel, reduce dalle sofferte vittorie sulla russa Moskalyuk (koka) e sulla brasiliana Silva (koka).

Altre News