Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Judo

Dodici azzurrini a Tbilisi per l’EYOF, dieci anni dopo l’edizione italiana a Lignano

/immagini/Judo/2015/20150724_085740.jpg

Ostia, 24 luglio 2015. Parte oggi per Tbilisi la squadra azzurra che parteciperà alla tredicesima edizione degli European Youth Olympic Festival, manifestazione riservata alla classe under 18. Centoquattro gli atleti che compongono la delegazione italiana che è presente in otto su nove discipline in gara (atletica, basket, ciclismo, ginnastica, judo, nuoto, tennis, volley) e dodici di questi gareggeranno da martedì 28 a sabato 1 agosto nelle gare di judo: Biagio D’Angelo (50), Luca Carlino (55), Manuel Lombardo (60), Giovanni Esposito (66), Giacomo Gamba (73), Marco Truffo (+90), Arianna Galliani (40), Sofia Petitto (44), Giulia Santini (48), Chiara Lisoni (63), Alice Bellandi (70), Annalisa Calagreti (+70). Sono trascorsi esattamente dieci anni da quando l’EYOF disputò l’ottava edizione estiva, ospitata per la prima volta in Italia, e più precisamente a Lignano Sabbiadoro, occasione per la quale fu completato a tempo di record quel villaggio sportivo GeTur tutt’ora frequentatissimo. Il risultato sportivo per il judo azzurro con sei medaglie fu brillante, una d’argento con Lorenzo Romano nei +90 kg e cinque di bronzo, Giovanni Carollo (73), Pablo Tomasetti (90), Nicole Pouch (52), Alessia Regis (57), Antonella Torchia (+70), ma diversi gli atleti che salirono sul podio EYOF a Lignano 2005 oggi occupano posizioni di rilievo nel ranking mondiale, come Luise Malzhan (Ger), Hedvig Karakas (Hun), Jennifer Wichers (Ned).