Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Dieci a Tallinn per il primo Open post-olimpico, Italia-Croazia di kata a Tarcento

images/MARIKA_SATO_FABIO_POLO_e_GIULIANO_CASCO_PRONTI_PER_ITALIA_CROAZIA_DI_KATA.jpg

Ostia, 7 settembre 2016. Oltre duecento atleti da 26 nazioni si confrontano sabato 10 e domenica 11 settembre a Tallinn per la prima European Open post-olimpica. Dieci gli atleti italiani in gara, Daniel Lombardo (60), Emanuele Bruno (73), Diego Frustaci (81), Vincenzo D’Arco, Giuliano Loporchio (100), Francesca Milani (48), Anna Righetti, Giulia Caggiano (57), Valeria Ferrari, Melora Rosetta (78). Ancora sabato 10 settembre, ma a Tarcento (palestra del Judo Kuroki), è in programma invece il confronto a squadre di kata fra Croazia e Italia, appuntamento organizzato in preparazione dell’imminente campionato del mondo (Malta, 1-2 ottobre). Due coppie per ciascun kata in gara a Tarcento, per l’Italia: Mauro Collini-Tommaso Rondinini, Matteo Martini–Alberto Gainelli (Nage no kata), Andrea Fregnan–Stefano Moregola, Stefano Proietti-Alessandro Varazi (Katame no kata), Andrea Giani Contini-Giuseppe Distefano, Enrico Tommasi–Giulio Gainelli (Kime no kata), Giovanni Tarabelli–Angelica Tarabelli, Marco Calugi–Martina Calugi (Ju no kata), Marika Sato-Fabio Polo, Marco Dotta-Marco Durigon (Kodokan goshin jutsu). Gli arbitri della gara saranno Giosuè Erissini, Carlo Camparo, Giuliano Casco (Italia), Igor Jankovic e Bradisa Slavic (Croazia), mentre la manifestazione sarà completata da uno stage sul Koshiki no kata in programma domenica (orario 9-12) e diretto da Monika Piredda.

Altre News