Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Bellandi e Parlati di bronzo agli Europei Juniores di Judo a Maribor

images/2017-09-16-Bellandi_Parlati.jpg

Maribor, 16 settembre 2017. Alice Bellandi e Christian Parlati hanno conquistato la medaglia di bronzo nei 70 e 81 kg ai campionati d’Europa U21 a Maribor. Tre le vittorie che hanno accompagnato la gara della Bellandi nei 70 kg, ottenute su Piskunova (Lituania), Khryashcevska (Ucraina) e Kuk (Kosovo), mentre Parlati ha dovuto metterne a segno quattro negli 81 kg, sul britannico Hayes, l’olandese Reijntjens, l’ucraino Cherkai ed il francese Livolsi. “Grande prestazione di Christian Parlati che ha conquistato una bellissima medaglia di bronzo – ha detto il coach Salvatore Ferro – ma lo stesso ha fatto Alice Bellandi, nonostante sia stata protagonista di un episodio sfortunato in semifinale quando, tentando uno shime waza, è rimasta immobilizzata dalla russa che poi ha vinto il titolo. Peccato perché il titolo era alla portata anche per lei. Gli altri azzurri hanno combattuto al massimo, ma non sono riusciti ad approdare alla finale medaglia”. “Sono molto contenta per questa medaglia, era da tanto che l’aspettavo e dopo un lungo periodo di intenso lavoro sono riuscita a togliermi una piccola soddisfazione – è il pensiero di Alice Bellandi - piccola perchè puntavo più in alto, all’oro! Grande rammarico per la semifinale persa per un errore commesso agli ultimi secondi, ma ringrazio Roberto che è riuscito a farmi mantenere la calma e la concentrazione per vincere la finale per il bronzo! Comunque va bene così, la gara è finita e sto già puntando ai Mondiali del mese prossimo. Voglio ringraziare di cuore i miei genitori – ha concluso Alice - il gruppo sportivo delle Fiamme Gialle e tra loro i tecnici Ylenia, Massimo, Antonio e tutti i miei compagni di squadra, il Judo Club Capelletti e Roberto, che in questi mesi di preparazione in nazionale mi ha seguita!”. “Sono molto contento di questa gara – è stato il commento di Christian Parlati - anche se puntavo all'oro, spero di rifarmi al mondiale a Zagabria. Voglio dedicare questa medaglia a mio padre, mia madre e mio fratello. Voglio poi ringraziare il gruppo sportivo della Polizia, che mi sostiene sempre e la Nippon club Napoli”. Settimo posto per Nadia Simeoli, una vittoria nei 63 kg e per Anna Fortunio, una vittoria nei 78 kg, mentre Ilaria Qualizza (78) e Salvatore D’Arco (81) sono stati eliminati. Domenica gara a squadre e l’Italia è presente con il team femminile, che al primo turno affronta la Gran Bretagna e quello maschile, bronzo nel 2016, che se la vede con l’Ungheria. “Incontri ostici, ma alla nostra portata sia nei maschi che nelle femmine – ha detto il coach Raffaele Toniolo - Tutto sta a vedere come i nostri ragazzi assorbiranno l’impatto degli incontri combattuti nella gara individuale e il supporto importantissimo che riusciranno a dare alle squadre i nostri atleti che qui parteciperanno solo alla gara a squadre”.

Altre News