Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Europei Under 23, finale bronzo tutta azzurra e Sulli la spunta su Casaglia

images/20181103_GSulli04.jpg

Seconda giornata agli Europei U23 a Gyor e seconda medaglia per l’Italia! Anche questa è di bronzo ed è andata al collo di Gabriele Sulli al termine di una gara superlativa. Anzi, al termine di due gare superlative, in quanto la finale per il terzo posto nei 73 kg Gabriele Sulli l’ha disputata con Leonardo Casaglia, a sua volta al termine di un percorso che avrebbe meritato un posto sul podio. Un terzo ed un quinto posto dunque, ma anche due settimi con Salvatore D’arco negli 81 kg ed Alessandra Prosdocimo nei 70 kg. “Sì, me l’aspettavo questa medaglia – ha detto Gabriele Sulli - perché mi sentivo bene e da quando ho fatto il cambio di categoria, a parte la prima uscita, in tutte le gare sono sempre arrivato in fondo. Oggi mi sono divertito, ho perso sicuramente per inesperienza con il kossovaro che ha vinto, devo ringraziare Leonardo per la bellissima finale e voglio ringraziare mio padre, la mia famiglia, le Fiamme Gialle e la nazionale”. Gabriele Sulli si è imposto per waza ari su Marin Franusic (Cro), quindi per ippon sul belga dal nome quadruplo, Denis Caro Lognoul Brasseur e nei quarti è riuscito a mettere in difficoltà Akil Gjakova (Kos), che ha marcato waza ari soltanto dopo 2 minuti di golden score. Nel recupero Sulli ha avuto la meglio sull’austriaco Christopher Wagner piazzando un waza ari a 25 secondi dal termine. Bella la finale per il bronzo con Leonardo Casaglia, che è stata decisa da un waza ari di ko uchi gari nell’ultimo scorcio dell’incontro. L’abbraccio dopo il saluto fra i due azzurri, che non sono stati seguiti dai coach, è stata un’altra medaglia per tutta la squadra. “I ragazzi sono stati bravi al di là della medaglia che hanno portato anche oggi – hanno detto i coach azzurri Luigi Guido e Roberto Meloni – Salvatore D’Arco ha fatto due gare in una, con tre incontri conclusi con golden score infiniti. È arrivato all’ultimo incontro che non ce ne aveva proprio più da spendere. Alessandra Prosdocimo ha un po’ sbagliato tatticamente ed avrebbe potuto fare meglio, mentre per quanto riguarda Leonardo Casaglia e Gabriele Sulli hanno fatto due gare di assoluto valore ed il solo rammarico che si sono dovuti giocare una medaglia in due. Ne avrebbero meritata davvero una ciascuno. Anche oggi però, possiamo dire che la giornata è stata soddisfacente!”. Domenica in gara Andrea Fusco, Lorenzo Rigano (90), Davide Pozzi (100), Giorgia Stangherlin (78) ed Eleonora Geri (+78).

Altre News