Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Anna Fortunio di bronzo ad Atene, concluso il Grand Prix di kata a Pordenone

images/large/20190324_GPKata02.JPG

Anna Fortunio ha conquistato la medaglia di bronzo nei 78 kg ad Atene, in occasione dell’European Cup Junior alla quale hanno preso parte 346 atleti di 25 nazioni. Sei gli atleti che hanno rappresentato l’Italia nel torneo in Grecia e per la 20enne reggina della Fortitudo 1903 è arrivata anche un bel terzo posto ottenuto con la vittoria su Zanet Michailidou e, nella finale per il bronzo, sulla turca Ece Zurnaci. “Sono molto dispiaciuta per la semifinale – ha detto Anna - al golden score la polacca Baczek è riuscita a sorprendermi, pensare che avrei fatto la finale con Karilaid, un’estone che ho già battuto. Ma ho fatto un errore che mi è costato caro, peccato davvero. Comunque è andata così, sono comunque soddisfatta perché dopo due gare andate non bene, questa mi risolleva il morale, e pensiamo già alla prossima”. Settimo posto nei 52 kg invece per 17enne del Fitness Club Nuova Florida, Giulia Gonini, che di vittorie ne ha ottenute tre. Meno fortunate invece, le prove di Ylenia Monacò (57), Simone Muzzi (66), Tiziano Falcone (81) e Ivan Pizzimenti (90).

Kata a Pordenone, assegnate anche le medaglie di Grand Prix, Criterium e Tour Dall’EJU Kata Tournament alla prova del Grand Prix di kata, è accaduto tutto fra sabato e oggi sugli stessi tatami allestiti dalla Polisportiva Villanova nel Palazzetto dello Sport a Pordenone. Si è conclusa quindi la due giorni friulana riservata al kata con le prove del circuito nazionale che hanno assegnato medaglie con il Grand Prix, con il Criterium e con il Tour junior. Queste tutte le coppie salite sul podio.

Grand Prix

Nage no kata: 1) Mauro Collini-Tommaso Rondinini (Emr), 403,5; 2) Stefano Cesana-Tommaso Campanella (Lom), 393,5; 3) Matteo Martini-Alberto Gainelli (Ven), 393

Katame no kata: 1) Stefano Proietti-Alessandro Varazi (Umb), 411,5; 2) Andrea Fregnan-Pietro Corcioni (Ven), 402; 3) Massimo Cester-Davide Mauri (Fvg), 391,5

Kime no kata: 1) Yuri Ferretti-Andrea Giani Contini (Tos), 515; 2) Enrico Tommasi-Giulio Gainelli (Ven), 513,5; 3) Valter Sella-Sergio Rizzi (Pie), 501

Ju no kata: 1) Giovanni Tarabelli-Angelica Tarabelli (Taa), 418,5; 2) Marco Calugi-Martina Calugi (Tos), 417; 3) Alice Mandracci-Giovanni Enriore (Pie), 400,5

Kodokan goshin jutsu: 1) Ubaldo Volpi-Maurizio Calderini (Laz), 558; 2) Gianluca Dalla Valentina-Michele Capparella (Ven), 534; 3) Astrid Machulik-Marcus Nietner (Ger), 527,5

Criterium Nazionale

Nage no kata: 1) Marco Peschiera-Marcello Fanzini (Emr), 339,5

Katame no kata: 1) Franco Luna-Chiara De Bortoli (Fvg), 375,5; 2) Raffaella Parma-Natale Fumarola (Emr), 362,5; 3) Roberto Rambaldi-Luca Piselli (Emr), 355,5

Kime no kata: 1) Lisa Vertuani-Mariacristina Zuccatti De Zordo (Emr), 449,5; 2) Giovanni Aru-Francesco Testa (Sar), 444; 3) Filippo Zambelli-Ingrid Carnelos (Fvg), 413

Ju no kata: 1) Laura Bugo-Barbara Bruni (Emr), 406,5; 2) Manlio Ponzio-Mihaela Gheroghita (Laz), 389; 3) Valentina Tavoni-Chiara Masciullo (Emr), 368

Kodokan goshin jutsu: 1) Giancarlo Silvagni-Luca Ceroni (Emr), 511,5; 2) Leonardo Angelini-Matteo Bendettelli (Tos), 432,5

Tour Junior

Randori no kata: 1) Giulia Pocobelli-Francesca Benatti (Ven), 336,5; 2) Riccardo Dacci-Alex Cavina (Emr), 333; 3) Alexandru Leorda-Elio Bosco (Pie), 331

Koshiki no kata: 1) Ulla Loosen-Wolfgang Daz-Romswinkel (Ger), 535; 2) Stefano Proietti-Alessandro Varazi (Umb), 533; 3) Marco Bondi-Marco Collini (Emr), 527

Itsutsu no kata: 1) Mauro Collini-Tommaso Rondinini (Emr), 166,5; 2) Angelica Tarabelli-Giovanni Tarabelli (Taa), 161,5; 3) Cristiana Pallavicino-Alfredo Sacilotto (Fvg), 156