Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Gismondo argento, Stefanelli bronzo a Dubrovnik, a Riccione brillano Hydra e Bergamo, ma il Kumiai è primo

images/large/EJU-Senior-European-Judo-Cup-Dubrovnik-2019-04-13-Tino-Maric-361281.jpg

Argento al collo di Andrea Gismondo nei 73 kg e bronzo per Biagio Stefanelli nei 66 kg. È andata così agli italiani impegnati a Dubrovnik, in un’European Cup Senior che ha registrato la partecipazione di 235 atleti di 25 nazioni. Quattro le vittorie ottenute da Gismondo per meritare la finale dei 73 kg, su Boljanovic (Bih), Melikov (Rus), Casse (Bel) e Gardasevic (Mne), tre ne ha ottenute invece Stefanelli nei 66 kg su Saidoun (Fra), Klopcic (Slo) e Sadroleslami (Fra). Due vittorie anche per Alvise Tomaselli che, nei 60 kg, ha meritato il quinto posto. A Riccione invece, sono stati ben 722 gli atleti della classe Under 15 che si sono confrontati nel Grand Prix Emilia Romagna, seconda prova valida per il Trofeo Italia. Una vera e propria maratona con 206 società sportiva coinvolte che hanno registrato il primo posto nel medagliere di Hydra Villabate e Judo Bergamo, entrambe con due medaglie d’oro, mentre la classifica per società è stata vinta dal Kumiai, che ha ottenuto ben sei medaglie (1 oro, 1 argento, 4 bronzo).

Risultati femminili - 40: 1) Rebecca Valeriani (Cus Parma), 2) Elena Storione (Ippon Club), 3) Siria Angel Nicotra (Mifune Judo) e Anna Roccella (Budo Semmon Gakko)

44: 1) Agnese Zuccaro (Banzai Cortina Roma), 2) Aurelia Venditto (Judo Club Arca), 3) Ilaria Finestrone (Judo Team Iacovazzi) e Gaia Babbo (Shihan Sermoneta)

48: 1) Sofia Mazzola (Hydra Sport), 2) Alessandra Rocco (Fitness Club Nuova Florida), 3) Sara Guerreschi (Kumiai) e Siria Bonfanti (Judo Club Clusone)

52: 1) Glenda Galeotto (Judo Club Parabiago), 2) Savita Russo (Koizumi Scicli), 3) Giulia Guarino (Nippon Club)

57: 1) Gaia Stella (Shihan Sermoneta), 2) Alessia De Santis (Kumiai), 3) Alessia Ponsini (Judo Club Clusone) e Alisia Tombolini (Harmony Club)

63: 1) Emma Lillo (Libertas Firenze), 2) Alessandra Girotto (Judo Brianza), 3) Claudia Barbeitos (C.S.Village) e Giorgia Sibilla (Akiyama Settimo)

70: 1) Serena Ondei (Judo Bergamo), 2) Eleonora Giusti (Judo Hidenobu Yano), 3) Francesca Trongone (Center Parma) e Noemi Pignatiello (Bu-sen Luino)

+70: 1) Morgana De Paoli (Pol. Riccione), 2) Liliana Cardillo (Judo Fuorigrotta), 3) Elena Alexandra Simtea (Kumiai) e Ilaria Iannuzzi (Vigili del Fuoco Livorno)

Risultati maschili - 38: 1) Matteo Agosta (Koizumi Scicli), 2) Jimmy Mair (San Lorenzo Judo), 3) Michele Mario Iovino (New Crazy Fitness) e Samuele Algieri (Judo Azzurro)

42: 1) Antonio Esposito (Nippon Club), 2) Gabriele Audisio (Akiyama Settimo), 3) Emiliano Lattanzi (Harmony Club) e Giulio Muzzi (Cus Siena)

46: 1) Francesco Sampino (Hydra Sport), 2) Davide Errichiello (Akiyama Settimo), 3) Federico Bosis (Judo Ponte Lambro) e Lorenzo Zazza (Shihan Sermoneta)

50: 1) Nicolò Manusia (Accademia Giaveno), 2) Alessandro Calvi (Banzai Cortina Roma), 3) Rocco Capasso (Kumiai) e Alberto Mortillaro (Bushido Judo Trapani)

55: 1) Alessandro Di Stefano (Judo Bergamo), 2) Giuseppe Ormando (Banzai Cortina Roma), 3) Tommaso Lineri (Sakura Osimo) e Jacopo Cerrato (Kumiai)

60: 1) Federico Ninfo (Judo Club Rozzano), 2) Valerio Berton (Banzai Cortina Roma), 3) Nicolo Alessandrini (Judo Fazi Pesaro-Urbino) e Tommaso Perfetti (Fitness Club Nuova Florida)

66: 1) Alessandro Giglioli (Kumiai), 2) Cristian Veneziani (Pol. Ottavia), 3) Francesco Di Liberto (Fujiyama Belmonte) e Edoardo Bastiani (Kodokan Gubbio)

73: 1) Simone Galasso (Byakko Tai Sanremo), 2) Flavio Venturini (Pol. Castelverde), 3) Alex Putzer (San Lorenzo Judo) e Filippo Mariani D’Altri (Sakura Forlì)

81: 1) Paco Di Luca (Judo Kiai), 2) Davide Macri (Accademia Torino), 3) Nicholas Capponi (Judokan) e Itan Zanin (Tamai Judo)

+81: 1) Laonrado Gaudiano (Partenope), 2) Lorenzo Paradiso (Judo Club Ronin), 3) Emanuel Pezzuto (Judo Club Inoue) e Giorgio Antonio Sapuppo (Judo Club Ronin)

Altre News