Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Open a Cluj Napoca e Junior a Leibnitz, l’Italia sul tatami

images/2019/large/20181012_ijf_cancun_66_bronze_manzi_elios.jpg

Sono oltre cento gli atleti italiani che, domani e domenica, saranno impegnati nell’Open a Cluj Napoca e nell’European Cup Junior a Leibnitz, manifestazioni che in entrambi i casi propongono uno spessore agonistico molto importante. Fra questi, ci sarebbe dovuto essere anche Nicholas Mungai, ma il rientro del forte atleta dell’Esercito, attualmente al 24esimo posto della classifica mondiale nei 90 kg, è rimandato ancora di un po’. “Non faccio la gara, - ha detto infatti Mungai - farò direttamente gli Europea Games. Comunque mi sento bene e sto recuperando, approfitto per prendere questo mese scarso che manca per rimettermi in forma”. Un vuoto, quello lasciato da Mungai nei 90 kg, che viene riempito da un altro atleta che negli 81 kg ha ottenuto risultati top, Matteo Marconcini che, dopo aver condiviso le sensazioni con la direzione tecnica, ha scelto il passaggio alla categoria superiore. “Va tutto bene – ha detto Matteo Marconcini - però preferisco stare tranquillo e sereno senza dire nulla”. Un altro ritorno sul tatami è quello di Elios Manzi, che oltre a ritornare in gara ritorna anche alla categoria dei 60 kg. Ed è ritorno anche per Francesca Milani, che finalmente può rimettersi in corsa nei 48 kg. “Dopo circa 6 mesi, finalmente, ritorno a combattere e non vedo l’ora! – ha detto Francesca Milani - Il mio obiettivo non è questa gara, ma gli Europei a fine giugno, pertanto intendo utilizzarla al meglio per ritrovare quelle sensazioni che solo salendo su un tatami di gara puoi provare. Detto questo non andrò lì solo per provare, ma ce la metterò tutta per dare il massimo e sentirmi come mi sentivo prima dell'infortunio, con il pensiero rivolto alla prossima competizione: gli European Games!”. Quaranta in tutti gli italiani iscritti a Cluj Napoca, mentre a Leibnitz sono 63, dei quali 23 gareggiano come rappresentativa nazionale e si tratta di Assunta Scutto (48), Martina Castagnola, Chiara Palanca, Federica Silveri, Alessia Tedeschi (52), Silvia Pellitteri (57), Nicolle D’Isanto, Flavia Favorini, Nadia Simeoli (63), Martina Esposito, Irene Pedrotti (70), Carolina Mengucci (78), Alessandro Aramu, Biagio D’Angelo (60), Mattia Prosdocimo, Andrea Spicuglia, Luca Rubeca, Edoardo Mella (73), Kenny Komi Bedel (81), Gennaro Pirelli, Gianluca Iudicelli (90), Enrico Bergamelli (100), Sylvain Lorenzo Agro (+100).