Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Agli Europei a Vantaa è subito argento per l’Italia U21 con Silvia Pellitteri

images/large/Silvia_Pellitteri_2.jpg

È d’argento la prima giornata degli Europei juniores a Vantaa. Argento come il colore della medaglia che è andata al collo di Silvia Pellitteri, grande protagonista nei 57 kg con quattro vittorie ottenute prima del limite sull’ucraina Netsvit, la portoghese Ezequiel, la serba Perisic e la russa Maidanik. In finale la georgiana Liparteliani, seconda l’anno scorso, si è dimostrata più forte. Almeno per ora. “Sono delusa per la finale – ha detto Silvia Pellitteri – ma questo risultato mi rende ugualmente felice. Molto felice. La parte più difficile è stata all’inizio, anche il primo incontro, perché ero molto agitata dato che negli anni scorsi questa gara è sembrata stregata. Ma anche perché ho appena superato un periodo molto difficile in cui ho perso fiducia a causa di un brutto infortunio alla spalla. Un ringraziamento enorme lo voglio dedicare agli allenatori della nazionale, Dario Romano, Raffaele Parlati, Corrado Bongiorno, Raffaele Toniolo, Laura Di Toma ed un grande grazie a Felice Romano, che mi è stato vicino per tutto il calo-peso. Ringrazio i ragazzi della nazionale, che mi sono stati vicini in ogni momento, alla mia palestra Accademia Torino e, non ultimo, Alessandro Bruyere, il mio allenatore che mi segue in tutto e per tutto”. Con Silvia Pellitteri, hanno disputato una finale a Vantaa anche Chiara Palanca nei 52 kg ed Alessandro Aramu nei 60 kg, concludendo purtroppo al quinto posto. Alessandro AramuDue vittorie e due sconfitte sia per Chiara Palanca, che per Alessandro Aramu, mentre Biagio D’Angelo ha superato il primo turno nei 60 kg prima di essere eliminato e Martina Castagnola è uscita subito di scena nei 52 kg. Venerdi, seconda giornata di gare con sette azzurri sul tatami, Mattia Prosdocimo e Andrea Spicuglia nei 73 kg, Kenny Komi Bedel e Giacomo Gamba negli 81 kg, Nicolle D’Isanto e Flavia Favorini nei 63 kg, Martina Esposito nei 70 kg. Risultati Day 1.

48: 1. Irena Khubulova (Rus), 2. Shirine Boukli (Fra), 3. Mireia Lapuerta Comas (Esp) e Alina Segeeva (Rus)

52: 1. Faiza Mokdar (Fra), 2. Nadezda Petrovic (Srb), 3. Yasmin Javadian (Gbr) e Naomi Van Krevel (Ned), 5. Chiara Palanca (Ita)

57: 1. Eteri Liparteliani (Geo), 2. Silvia Pellitteri (Ita), 3. Seija Ballhaus (Ger) e Flaka Loxha (Kos)

60: 1. Salih Yldiz (Tur), 2. Rovshan Aliyev (Aze), 3. Abu-Muslim Parchiev (Rus) e Ahmad Yusifov (Aze), 5. Alessandro Aramu (Ita)

66: 1. Giorgi Tutashvili (Geo), 2. Adil Osmanov (Mda), 3. Ibrahim Aliyev (Aze) e Benjamin Gomes (Fra)

Altre News