Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Da Doha a Ostia, per condividere le regole

images/large/Doha_ITA.jpeg

E’ un messaggio chiaro quello lanciato dall’International Judo Federation al Refereeing, Sport and Education Seminar: è fondamentale un lavoro di condivisione per guardare alla crescita del judo mondiale e per arrivare pronti ad ogni grande appuntamento, primo tra tutti, Tokyo 2020.

La scorsa settimana i delegati dei tecnici e degli arbitri di ogni nazione, insieme ai vertici delle commissioni arbitrale, sport, educazione della IJF e agli arbitri impegnati nel circuito di qualificazione olimpica, si sono dati appuntamento a Doha, Qatar, per il tradizionale meeting di inizio anno in cui vengono chiarite le regole arbitrali con l’obiettivo di risolvere eventuali punti critici del regolamento e di affrontare le situazioni più complesse che si sono presentate negli appuntamenti internazionali della stagione appena terminata. L’occasione è stata altresì utile per raccogliere preziose indicazioni relative al judogi control – divenuto ormai una fase cruciale dell’approccio ad ogni appuntamento internazionale – ai programmi di formazione della IJF Academy e alle nuove norme Antidoping introdotte in vista del prossimo appuntamento olimpico.

L’Italia è stata rappresentata dagli arbitri De Patre, Minissale e Chyurlia – quest’ultima tra gli arbitri selezionati per il percorso di selezione olimpica – e dai tecnici Di Toma e Comi; presenti nella squadra IJF Tonino Chyurlia nelle vesti di Segretario della Referee Commission, Ezio Gamba e Pino Maddaloni nel ruolo di IJF Supervisor.

20200119 Ostia“E’ stato doveroso riprendere il seminario appena rientrati in Italia” ha dichiarato il presidente della CNUG Guerrino De Patre “Abbiamo voluto riunire gli arbitri che presumibilmente officeranno gli appuntamenti più importanti sul territorio nazionale, insieme ai colleghi internazionali, ai coordinatori regionali e ai tecnici delegati dalle regioni per proseguire con la stessa modalità proposta dalla Federazione internazionale: è fondamentale che atleti, arbitri e tecnici lavorino in sinergia e parlino lo stesso linguaggio affinché ciascuno di loro possa esprimere il meglio sul tatami e perché sia sempre il migliore a scendere da vincitore. Per far questo il lavoro di questi due giorni dovrà essere necessariamente riportato a tutti i colleghi nelle regioni: il materiale del seminario insieme al booklet esplicativo sono a disposizione sul sito IJF e a breve sui canali federali sarà a disposizione un ulteriore spiegazione fruibile in lingua italiana.”

Le clip video utilizzate nel corso del seminario e la guida esplicativa 2020 sono scaricabili a link sotto riportati.

Video

Booklet

Altre News