Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Giorda settima nel Grand Slam a Dusseldorf

images/large/20200221_Abe-Margvelashvili.png

È un bel settimo posto quello che Francesca Giorda ha ottenuto a Dusseldorf, nella prima giornata di un Grand Slam che ha radunato 670 atleti di 116 nazioni. Due vittorie nei 48 kg per la 23enne delle Fiamme Gialle, sulla tedesca Helena Grau e sulla spagnola Laura Martinez Abelenda e poi, ad un passo dalla semifinale, le sconfitte che le sono state inflitte dalla serba Milica Nikolic e, nel recupero, dalla russa Sabina Gliazova.

“Torno a casa con l’amaro in bocca – è stato il commento di Francesca Giorda - ma anche con la consapevolezza di poter fare bene davvero. Questo è stato il mio primo Grand Slam e rendersi conto qui di poter arrivare fino in fondo è stato un passaggio importante. So di dover lavorare su molti errori e so che il tempo non è moltissimo, ma sono già pronta a preparare il Grand Prix a Rabat”.

“Giorda ha fatto bene – ha commentato Francesco Bruyere - i due incontri persi potevano finire anche in maniera diversa. Tatticamente è stata impeccabile, sono mancate soltanto un po’ più di lucidità e cinismo al momento giusto. È crescita molto e ora che riesce a calare bene il peso può dire la sua in questa categoria”.

Nulla da fare purtroppo per Francesca Milani, eliminata nei 48 kg dalla belga Ellen Salens, per Anita Cantini, sconfitta nei 57 kg dalla dominicana Ana Rosa e, nella stessa categoria, Martina Lo Giudice superata dalla tedesca Pauline Starke.

“Nonostante non sia arrivata nessuna medaglia io continuo fortemente a credere nel nostro gruppo. – è stato il commento di Odette Giuffrida - So quanto ognuna delle ragazze si impegna e ci mette il cuore. Questo è uno sport in cui bisogna essere pazienti e caparbi, continuare a lavorare con la consapevolezza che a tempo debito ognuno raccoglierà quel che ha seminato”. “Sono stato sinceramente colpito dal bulgaro Temelkov - è stata l’osservazione sui 66 kg di Matteo Medves - sapevo fosse forte, ma non pensavo arrivasse a tanto. Un po’ deluso invece da un Abe, che mi è sembrato particolarmente spento... Per il resto si è trattato sempre della solita lotteria”.

20200221 Boukli Tonaki“Innanzitutto mi dispiace non aver potuto partecipare anche a questo Grand Slam – è stato invece il commento di Manuel Lombardo, che ha seguito l’intera giornata da casa - e spero di poter tornare a calpestare presto il tatami dei Grand Slam! Oggi ho fatto un’ecografia di controllo alla caviglia che ha dato risultati positivi sulla guarigione, spero di poter tornare già ad Ekaterimburg! Per quanto riguarda la gara di oggi sono rimasto particolarmente colpito dalla francese Boukli che, dopo un fantastico testa a testa con Bilodid a Parigi, oggi è riuscita a conquistare la categoria a Düsseldorf. A 52 Abe, come il fratello a 66, si confermano nuovamente gli atleti da battere nelle loro rispettive categorie, ho visto una Bouchard poco in forma, reduce dall’infortunio all’occhio, che però è comunque riuscita a portarsi a casa l’argento. A 60 Takato show! Degli italiani in gara oggi la migliore è stata a parer mio Francesca Giorda, che ha battuto la forte spagnola Martinez, poi 7, ma comunque dimostrando di poter battere le top della categoria. Non vedo l’ora di vedere la gara di domani! 💪🏼”.

Sabato, seconda giornata, con Maria Centracchio, Edwige Gwend (63), Alice Bellandi (70), Fabio Basile, Giovanni Esposito (73), Antonio Esposito, Christian Parlati (81). Ed al primo turno dei 73 kg c’è il derby... con Fabio Basile e Marco Maddaloni, uno di fronte l’altro. Le finali saranno trasmesse anche su Sky Sport Collection (canale 205), ma in differita, dalle 20.30 alle 22.

Risultati

48: 1. BOUKLI, Shirine (FRA), 2. TONAKI, Funa (JPN), 3. GILIAZOVA, Sabina (RUS), 3. FIGUEROA, Julia (ESP), 5. MENZ, Katharina (GER), 5. NIKOLIC, Milica (SRB), 7. GIORDA, Francesca (ITA), 7. CHAKIR, Aziza (MAR)

52: 1. ABE, Uta (JPN), 2. BUCHARD, Amandine (FRA), 3. DELGADO, Angelica (USA), 3. BISHRELT, Khorloodoi (MGL)

57: 1. KLIMKAIT, Jessica (CAN), 2. CYSIQUE, Sarah Leonie (FRA), 3. KONKINA, Anastasiia (RUS), 3. DORJSUREN, Sumiya (MGL)

60: 1. TAKATO, Naohisa (JPN), 2. YANG, Yung Wei (TPE), 3. KIM, Won Jin (KOR), 3. TSJAKADOEA, Tornike (NED)

66: 1. ABE, Hifumi (JPN), 2. MARGVELASHVILI, Vazha (GEO), 3. GAITERO MARTIN, Alberto (ESP), 3. SHAMILOV, Yakub (RUS)

Altre News