Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Caro randori, quanto ci sei mancato!

images/large/collegiale_jun-sen7_20200908_2072170779.jpg

Si conclude oggi, nel Centro Olimpico a Ostia, il collegiale della prima squadra azzurra di judo condiviso con la selezione juniores. Iniziato lo scorso lunedì, 7 settembre, il raduno ha completato dunque la sua prima settimana di lavoro. “La prima settimana sono stati convocati i 12 atleti della squadra olimpica e 18 atleti di interesse internazionale per poter svolgere un grosso volume di randori, grazie anche alla presenza della nazionale Juniores. – ha riferito lo staff della Direzione Tecnica - La prossima settimana rimarrà soltanto la squadra olimpica ed abbiamo convocato anche alcuni partner per poter svolgere dei lavori collegiale jun sen36 20200908 1220181273tecnico-specifici in vista del Grand Slam a Budapest. Poter contare su un obiettivo dopo tanto tempo è rassicurante, ed allo stesso tempo motivante. Noi stiamo concentrando le nostre energie per presentarci nelle migliori condizioni possibili”. Così si sono espressi invece due atleti. “È andato tutto molto bene, fa piacere poter stare nuovamente tutti quanti insieme. – è stato il commento di Christian Parlati - Siamo veramente in tanti sul tatami, gli junior, la prima squadra e ci stiamo allenando bene, facciamo tanti randori che sicuramente ci mancavano. Ora aspettiamo di capire qual è il primo appuntamento, sembra Budapest. Le gare mancano, perché noi siamo abituati a farne tante, al punto che siamo arrivati anche a lamentarci di doverne fare troppe. Adesso invece, si sente davvero tanto la mancanza delle gare”. “Sono ricominciati finalmente gli allenamenti di judo, è stato un periodo abbastanza complicato un po' per tutti gli sport e non solo per noi. – ha detto invece Fabio Basile - Penso che chi vuole arrivare, arriva comunque, anche se ricominciare non è mai facile per nessuno e dopo un periodo così lungo di stop sarà certamente difficile ritrovare il ritmo. Ma se hai la testa, la voglia, la dedizione al lavoro, lo fai punto e basta. Le sensazioni? È presto per dirlo, ma lo farò dopo Budapest.” Il programma della prima squadra prosegue ancora per una settimana e si concluderà sabato prossimo, il 19 settembre.

Altre News