Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Preparando Tel Aviv! In collegiale a Ostia per il Grand Slam

images/large/collegiale_jun-sen26_20200908_1349728023.jpg

È iniziato oggi il raduno collegiale nel Centro Olimpico a Ostia in preparazione del Grand Slam che si terrà fra una settimana, dal 18 al 20 febbraio, a Tel Aviv. In questo caso la partecipazione della squadra olimpica alla manifestazione in Israele è stata allargata anche agli atleti con recente riscontro internazionale di rilievo. Si tratta di Assunta Scutto, Francesca Giorda (48), Veronica Toniolo, Silvia Pellitteri (57), Nadia Simeoli (63), Alice Bellandi (70), Giorgia Stangherlin (78), Angelo Pantano (60), Mattia Miceli (66), Fabio Basile, Giovanni Esposito (73), Kenny Komi Bedel, Antonio Esposito (81), Nicholas Mungai (90), Sylvain Lorenzo Agro (+100). Presenti in collegiale da questa mattina anche atleti convocati a supporto della squadra, ovvero Alessia Ritieni (48), Ylenia Monacò, Kenya Perna (52), Chiara Cacchione (63), Linda Politi, Alessandra Prosdocimo (78), Diego Cressi, Davide Domenico Nuzzo (73), Tiziano Falcone, Ermes Tosolini (81), Enrico Bergamelli (100). Diversi gli infortuni che hanno ridimensionato le partenze per Tel Aviv, da Manuel Lombardo, Christian Parlati, Edwige Gwend, Maria Centracchio e Odette Giuffrida nella squadra olimpica, ma anche Andrea Carlino, Carmine Di Loreto, Vincenzo D’Arco, fra gli altri convocati. “Purtroppo lo scorso ritiro durante un allenamento -ha detto Odette Giuffrida- sono caduta e ho lesionato il legamento posteriore e lacerato la capsula della spalla già operata. Tutto qui. Adesso sono a lavoro per recuperare al meglio. Mentalmente non è mai facile farsi male ma sono sempre dell'idea che alla fine avrà tutto un senso. Mi dispiace non essere con la mia squadra a Tel Aviv ma li seguirò e manderò tutta la mia energia da qui”. Sfortunato Carmine Di Loreto che: “…nonostante la situazione Covid avevo raggiunto una forma ottimale, ero pronto a ricominciare con le gare e aspettavo da tempo questa bella notizia. -ha detto- Purtroppo in allenamento mi sono procurato una lesione meniscale, inconveniente che non ci voleva proprio in questo momento e mi ha un po’ destabilizzato”. Il lavoro per la preparazione della squadra all’importante appuntamento è dunque iniziato con i tecnici Francesco Bruyere, Luca Poeta, Raffaele Toniolo, nel rispetto dei parametri di sicurezza ed oltre l’attenzione, anche la motivazione di tutti è come sempre al massimo. Con la squadra ci sono il Covid Manager Alessandro Comi, il dottore Stefano Bonagura ed il fisioterapista Giuseppe Faraso.

Altre News