Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Cadetti d’oro a Bucarest: 13 medaglie! più 3 degli U21 a Praga

images/large/20210718_Bucarest_2.jpg

“Ottima prova degli azzurrini impegnati a Bucarest nell'ultima European Cup prima dei Campionati Europei cadetti. Sono state 13 le medaglie conquistate che portano in alto la spedizione azzurra fino a conquistare la vittoria nel medagliere finale a dimostrazione che nonostante la pandemia i cadetti italiani non sono cambiati e continuano a vincere. Anche oggi infatti, è stata una grande giornata per i nostri portacolori che hanno conquistato uno splendido oro, due argenti, un bronzo ed una finale non disputata per infortunio. Proprio all'atleta Sorelli va un grande in bocca al lupo per una pronta ripresa da parte di tutti i tecnici presenti e di tutti i compagni di squadra. Una SQUADRA unita, che ha messo in campo ottimi valori e grandi qualità tecniche che lasciano ben sperare per i prossimi appuntamenti”. Sono queste le parole di commento con le quali Vito Zocco, coach della squadra azzurra assieme a Giovanni Maddaloni, Massimiliano Pasca, Sandro Piccirillo ed il Covid manager Alessandro Comi, ha riassunto la bella prova dei cadetti azzurri nell’European Cadet Cup a Bucarest, cui hanno partecipato 403 atleti appartenenti a 29 nazioni.

E si è conclusa anche a Praga l’European Cup junior (383 atleti, 33 nazioni, Covid manager Gianni Maman) con la medaglia d’oro di Sara Lisciani e due di bronzo di Chiara Zuccaro e Thauany David Capanni Dias la trasferta degli junior azzurri che, assieme al quinto posto di Asia Avanzato ed il settimo di Raffaella Lelia Ciano, hanno portato l’Italia al settimo posto nel medagliere per nazioni.

I commenti da Bucarest

Sara Corbo (oro nei 63 kg): “Sono contenta del risultato anche se ho molto da lavorare, ci tengo a ringraziare la mia famiglia che mi sostiene in questo percorso, e la mia società il Banzai Cortina Roma, che mi permette di crescere ogni giorno e continua a supportarmi. Ci tenevo a ringraziare il tecnico Vito Zocco per avermi sostenuta e seguita durante tutta la competizione”.

Serena Maddaloni (argento nei 63 kg): “Diciamo che sono soddisfatta della medaglia anche perché è stata la mia prima gara dopo due anni e anche in una nuova categoria, ovviamente potevo fare di più, però sono fiera di me stessa per aver portato la medaglia a casa. Ringrazio mio padre per tutto, alla prossima”.

Francesco Basso (argento nei 90 kg): “Sono soddisfatto del risultato ottenuto, anche se la finale mi ha lasciato un po’ di amaro in bocca. Vorrei ringraziare tutti, dalla prima all’ultima persona che ha creduto in me. Spero di avere ancora delle possibilità per dimostrare il mio valore. Infine, un particolare ringraziamento alla mia società, l’Accademia Torino, che mi ha cresciuto tanto da farmi arrivare fino a qui”.

Gaia Stella (bronzo nei 57 kg): “La gara non è andata come speravo sicuramente puntavo al gradino più alto ma questa volta è andata così. Con impegno e tanta testa sono riuscita a portare a casa la medaglia di bronzo. Sono soddisfatta ma la prossima volta conquisterò il gradino più alto”.

I commenti da Praga

“È stata un’ottima la prestazione quella di Sara Lisciani nella prima giornata -ha commentato il tecnico Salvatore Ferro- prima classificata nella categoria fino a 63 kg, e buona anche la prova di Capanni che si è classificata terza nella stessa categoria, mentre Raffaella Ciano si è piazzata settima nei 70 kg. Oggi, nella seconda giornata, è arrivato il terzo posto con Chiara Zuccaro nella categoria 57 kg, mentre è rimasta ai piedi del podio per un errore di concentrazione la piccola Asia Avanzato, quinta nella categoria 48 kg. Nel complesso le donne hanno dimostrato di essere in ottima forma e fanno ben sperare per il futuro, la squadra maschile invece si è impegnata al massimo, ma deve ancora crescere. Bisogna lavorare!”

Graziano Piredda, coach Banzai Cortina: “Sono molto contento perché dopo l’ottima prestazione di Sara Lisciani di ieri, oggi Chiara Zuccaro ha fatto una gran bella gara, in una categoria molto difficile, ottenendo un buon terzo posto. Sapeva di avere le capacità per raggiungere la medaglia essendosi allenata duramente e oggi ha centrato il risultato. Peccato per la semifinale con la ostica spagnola. Ringrazio Corrado Buongiorno per il supporto nella competizione”.

Sara Lisciani (oro nei 63 kg): “Sono molto felice perché dopo diverse medaglie sono tornata a conquistare quella d’oro. Ora testa subito ai prossimi eventi. Voglio però ringraziare la mia famiglia ed il Banzai nel quale mi alleno”.

Chiara Zuccaro (bronzo nei 57 kg): “Sono contenta per la medaglia conquistata, i successi danno sempre nuove motivazioni. Peccato per la semifinale, ma spero in futuro di potermi rifare. Ringrazio in modo particolare la mia famiglia per tutti i sacrifici che fanno per me, le persone che mi hanno sostenuto ed il Banzai Cortina”.

Altre News