Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Stangherlin oro a Malaga, Melora e Simonetti terze. Argento a Lisbona per Battistella

images/large/Gabi-Juan-European-Judo-Open-IJF-A-referee-examination-2021-216970.jpg

Ed è ancora oro a Malaga! A metterlo al collo questa volta è stata Giorgia Stangherlin, che si è classificata al primo posto dei 78 kg nella stessa European Open che già ieri aveva intonato l’inno di Mameli per Martina Castagnola. Quattro le vittorie della venticinquenne veneta che si è imposta sull’inglese Rachel Tytler, sulla spagnola Sara Fernandez Campillo, in semifinale sulla lituana Migle Dudenaite ed in finale sulla dominicana Eiraima Silvestre.

Gabi Juan European Judo Open IJF A referee examination 2021 216989“Sono soddisfatta del risultato di oggi -ha detto Giorgia Stangherlin- e continuo a lavorare per il futuro. Ringrazio Matteo Marconcini, tecnico del centro sportivo carabinieri che oggi mi ha seguito alla sedia. Questa medaglia la dedico a una persona speciale, mia nonna”.

Con la medaglia d’oro di Giorgia Stangherlin sono arrivate nella seconda e conclusiva giornata di gare anche due belle medaglie di bronzo per merito di Rosetta Melora, terza nei 78 kg ed Erica Simonetti, che ha meritato il terzo posto nei +78 kg.

“Sono molto contenta per questo risultato -ha detto Rosetta Melora- ottenuto dopo due anni di stop dalle gare per il covid. Ringrazio il centro sportivo dell’Esercito perGabi Juan European Judo Open IJF A referee examination 2021 216967supportarmi sempre e spero arrivino presto altri risultati”.

“Sono contenta per la medaglia di oggi -ha detto anche Erica Simonetti- anche se sarebbe potuta essere di un altro colore, ma penso che questo sia solo un piccolo passo per il mio percorso”.

Con i quinti posti di Martina Esposito nei 70 kg, di Annalisa Calagreti nei +78 kg e Leonardo Casaglia negli 81 kg, quest’Open a Malaga si conclude con dieci atleti italiani che hanno disputato una finale, per uno score di due primi, un secondo, tre terzi e quattro quinti posti che vale il secondo posto nel medagliere alle spalle della Francia.

Mondiali Master a Lisbona

Una medaglia d’argento è andata anche al collo di Lara Battistella, che è stata la sola atleta italiana a prendere parte ai campionati mondiali per veterani a Lisbona. Gli elevati costi di gestione che vengono richiesti per garantire i criteri di sicurezza imposti dal Covid ed applicati con rigore dall’IJF hanno contenuto la partecipazione a 371 atleti, dei quali soltanto 16 le donne, in rappresentanza di 43 nazioni. Numeri diversi rispetto quelli ai quali ci si era abituati nelle precedenti edizioni dei mondiali, e che sono indubbiamente modesti, ma intanto anche l’universo dei veterani ha voluto dare il suo segnale, ed è ripartito.

Nei 70 kg Lara Battistella si è ritrovata con una sola avversaria, la brasiliana Rosangela Soares Ribeiro e ha avuto anche la sfortuna d’infortunarsi alla caviglia sul tentativo di un attacco. Purtroppo non è stata in grado di concludere l’incontro, ma è riuscita a salire ugualmente sul podio assieme alla brasiliana.  

20211024 Lisbona LBattistella2

Altre News