Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Mondiali d’argento a Lisbona per Fregnan-Corcioni nel Katame no kata

images/large/20211026_LisbonaPodioKatame.jpg

A Lisbona il campionato del mondo di kata dell’Italia è iniziato con la medaglia d’argento di Andrea Fregnan e Pietro Corcioni, secondi nel Katame no kata.

Quinto posto nel Ju no kata invece per Giovanni Tarabelli ed Angelica Tarabelli, seguiti al settimo posto da Laura Bugo e Barbara Bruni Cerchier. Non sono usciti dalla pool invece Gino Gianmarco Stefanel ed Alessandro Cugini nel Nage no kata e Massimo Cester e Davide Mauri nel Katame no kata.

Siamo molto contenti di aver conquistato la medaglia d’argento -è il commento condiviso da Fregnan e Corcioni- Soprattutto per il fatto che è stata una gara molto combattuta, considerato che veniamo da due anni di stop per il covid. Ringraziamo tutti quelli che ci hanno sostenuto, a partire dalle nostre società CAM YAWARA VERONA e EUROBODY PORTO VIRO, i nostri maestri Fabrizio Gazzignato e Diego Tommasi, la responsabile della nazionale Monica Piredda e Cesare Amorosi, commissario tecnico per questa avventura! Un pensiero speciale a Mauro Collini e Tommaso Rondinini, che non hanno potuto partecipare per colpa di uno sfortunato infortunio ma che sono stati presenti con il pensiero! Complimenti a tutta la nazionale che si è fatta valere e un grosso in bocca al lupo a chi gareggerà domani! Ora si torna a lavorare perché il gradino più alto del podio deve ancora essere conquistato!”.

Cesare Amorosi invece, ha fatto l’analisi della prima giornata di mondiale a Lisbona: “Prima giornata al Campionato del Mondo Kata Lisbona (POR) 2021, il primo dopo la pandemia del 2020. Nella prima giornata dedicata al Nage no kata, Katame no Kata, Ju no kata e Nage no kata junior (under 23) l'Italia ha conquistato un meritato argento nel Katame no kata grazie alla prestazione di Andrea Fregnan e Pietro Corcioni che sono riusciti a migliorare il bronzo conquistato in Corea del Sud nel 2019. L'altra coppia italiana, Massimo Cester e Davide Mauri invece non è riuscita ad accedere alla finale, dopo una comunque buona prestazione. Nel Nage no kata invece l'Italia, orfana dei Campioni Europei in carica e bronzo ai mondiali 2019 Mauro Collini e Tommaso Rondinini i quali hanno dovuto rinunciare alla partecipazione per via di un infortunio alla gamba di uke della scorsa settimana, ha schierato la giovane coppia Gino Gianmarco Stefanel e Alessandro Cugini, alla loro prima esperienza mondiale, la quale ha fatto bene ma non abbastanza per uscire dalla pool ed andare in finale. Nel Ju no kata invece Giovanni Tarabelli e Angelica Tarabelli si sono fermati al 5° posto di misura dopo il bronzo del 2019, mentre la nuova coppia esordiente ai campionati mondiali Laura Bugo e Barbara Bruni Cerchier si è fermata al 4° posto in pool, perciò niente finale ma hanno terminato comunque  con un buon 7° posto assoluto”.

-> FOTOGALLERY

IMG 9006Nage no kataIMG 9005

1. Erik Faes-Niels Neumann (Ned), 415.0, 2. Glatenferd Escobar-Miguel Bermudez (Col), 414.0, 3. Antonio Marin-Gomez Nieves-Eduardo Ayala Torrado (Esp), 411.0

Katame no kata

1. Ryuji Kabata-Toshiji Odate (Jpn), 428.0, 2. Andrea Fregnan-Pietro Corcioni (Ita), 420.0, 3. Nicolas Gilon-Jean-Philippe Gilon (Bel), 415.5,

Ju no kata

1. Momoko Ishida-Mariko Ishida (Jpn), 427.5, 2. Wolfgang Dax-Romswinkel-Ulla Loosen (Ger), 411.5, 3. Alina Zaharia-Alina Cheru (Rou), 398.0, 5. Giovanni Tarabelli-Angelica Tarabelli (Ita), 381.0   IMG 9004

Altre News