Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Karate

A Trieste spira già l’aria degli Europei di Karate con il Convegno su Educazione e sport di combattimento

Trieste, 30 gennaio 2008. La Sala Olimpia del Coni a Trieste ha ospitato ieri il convegno “L’educazione attraverso l’arte del combattimento”, iniziativa organizzata dal Comitato Organizzatore Locale degli Europei di Karate proprio in prospettiva dell’importante appuntamento agonistico in programma al Palatrieste dal 15 al 17 febbraio prossimi.
Il campione del mondo Davide Benetello, con una sintesi della sua straordinaria carriera, ha chiuso la serie di dodici interventi che hanno occupato l’intera giornata di lavori e nell’ambito dei ringraziamenti e dei saluti conclusivi presentati dal presidente regionale del Coni Emilio Felluga, è stata data la notizia che sarà proprio il grande campione giuliano a rivestire il ruolo di testimonial della manifestazione ed a percorrere come tedoforo, il primo tratto della simbolica torcia che partirà da Piazza dell’Unità d’Italia per raggiungere il palasport triestino durante la cerimonia di apertura.
È stata l’occasione anche per presentare il libro “Calci piazzati – Il Karate vincente di Davide Benetello”, scritto da Daniele Benvenuti e che sarà distribuito proprio in occasione dei campionati europei di Trieste.
Moderato da Giorgio Tamaro (Panathlon Trieste) ed Ezio Lippot (Ussi FVG), il convegno si è aperto con i saluti di Stelio Borri (Coni Trieste), Emilio Felluga (Coni FVG), Piero Tononi (Comune di Trieste), Stefano Pressi (Friuladria), Augusto Re David (Ussi FVG) e Mauro Tommasini (Provincia di Trieste), che hanno introdotto le relazioni in programma.
Al tavolo dei lavori si sono succeduti Giacomo Spartaco Bertoletti per la Storia delle arti marziali, Tiziano Agostini (Psicologia negli sport di situazione), Gianfranco Fornasar (Traumatologia negli sport di combattimento), Pierluigi Aschieri (Situazionalità negli sport di combattimento), Alberto Nuvolari (Il Kendo: valori educativi e promozione) e Claudio Babiloni, che ha chiuso la prima parte del convegno con il tema Neuroscienza e sport.
Un taglio più giornalistico e storico-informativo invece, ha caratterizzato la seconda parte con gli interventi del Vicepresidente Ussi nazionale, Alberto Bortolotti (importanza della comunicazione), di Elisabetta Pontello (Panathlon Gorizia) che ha trattato “L’aggressività negli sport di combattimento: aspetti sociologici e psicosociali del Karate”, per concludersi poi con gli approfondimenti riservati ai settori della Fijlkam, trattati dal presidente regionale Enzo de Denaro (La Fijlkam nel Friuli Venezia Giulia), dal tecnico di lotta Vincenzo Ficco (L’evoluzione della lotta dagli inizi a Pechino 2008), dal consigliere nazionale judo Stefano Stefanel (Lo sviluppo del Judo nel Friuli Venezia Giulia) ed, infine, il già citato Davide Benetello, che con la sua carriera, ha illustrato il Karate come disciplina da combattimento.
I lavori, che sono stati accompagnati da documentazioni filmate sia di natura tecnica, che scientifica, hanno riscontrato l’attenzione e l’apprezzamento di un pubblico che, nonostante l’impegno orario che ha coperto l’intera giornata, ha assistito numeroso.
Il migliore auspicio per attendersi un Palatrieste tutto esaurito nelle giornate delle gare europee.  (edd)

Altre News