Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Karate

Trieste accende i riflettori sull’Eurokarate

I lavori di allestimento del Palatrieste intanto, proseguono alacremente ed il sopralluogo odierno di Esteban Perez detterà gli ultimi eventuali adeguamenti, mentre la maggior parte delle delegazioni europee saranno accolte dal capoluogo giuliano che, alle 11.30 di domani, presenterà ufficialmente l’evento. A farlo saranno Emilio Felluga, presidente esecutivo del Comitato Organizzatore Locale, il presidente della Fijlkam Matteo Pellicone, Esteban Perez e Pierluigi Aschieri, il direttore tecnico nazionale karate. Settecento atleti di 42 paesi si confronteranno al Palatrieste da venerdì 15 a domenica 17 febbraio  per i Campionati Europei Cadetti e Juniores di karate. Si tratta di un grande evento per la città di Trieste e per tutto il movimento del karate azzurro, che i risultati agonistici ottenuti pongono oggi al vertice del ranking mondiale. Sono passati ventiquattro anni dall’ultimo campionato ospitato in Italia, un periodo lunghissimo in cui il nostro paese è rimasto fuori dal club dei grandi organizzatori per dedicarsi ad altri progetti tecnici e culturali. Oggi l’Italia si rimette in gioco anche sotto il profilo organizzativo e lo fa proprio con questa manifestazione giovanile, che è la più impegnativa per il numero di partecipanti e responsabilità tecniche-logistiche, ma è anche in linea con il lavoro svolto in questi anni. Il campionato europeo di Trieste fra l’altro, chiude un ciclo in quanto è l’ultimo prima delle modifiche delle classi d’età programmate per il 2009 che si allineeranno agli indirizzi generali del Cio che, come lo stesso Presidente Rogge ha annunciato, rivolgeranno maggiori attenzioni ai giovani che, oltre le giornate olimpiche europee, avranno anche un momento di confronto olimpico vero e proprio di respiro mondiale. La Fijlkam (Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali) e l’EKF (European Karate Federation) hanno individuato in Trieste la sede adeguata per i suoi impianti straordinari, la disponibilità di partner quali Regione, Provincia, Comune, la capacità organizzativa di un COL (Comitato Organizzatore Locale) brillante che, con l’EYOF 2005, ha già ottenuto consensi unanimi, ma anche perché Trieste è il cuore di un’Europa che nei Balcani ha nazioni molto forti sotto il profilo tecnico. Il precedente campionato europeo cadetti e juniores, che si è disputato l’anno scorso a Smirne, ha visto l’Italia al primo posto della classifica per nazioni ed a Trieste si presenta con una squadra di campioni assoluti, fra tutti Luigi Busà di Avola, campione in carica negli juniores, ma vincitore anche dei titoli europeo e mondiale assoluti. Il Friuli Venezia Giulia inoltre, ha avuto in Roberta Sodero e Davide Benetello, atleti che sono stati per anni i migliori d’Italia, vincenti a livello mondiale, degli esempi per tutti, che saranno presenti a Trieste come allenatore federale la prima e testimonial della manifestazione il secondo. Un’ultima curiosità: i praticanti di karate nel mondo sono decine di milioni e recentemente ha aderito alla WKF (riconosciuta dal CIO, di cui fa parte anche la Fijlkam) la Federazione russa che conta 500.000 tesserati. Con le nuove norme di eleggibilità olimpica, il Karate ha concrete possibilità di essere inserito nel programma olimpico dal 2016: in questo caso i protagonisti di Trieste saranno anche i primi karateka olimpici. Composizione della Delegazione Italiana Capodelegazione Prof. Giuseppe Pellicone; Tecnici Prof.  Pierluigi Aschieri (DT Nazionale); M. Vito Simmi (coordinatore allenatori federali); M. Claudio Guazzaroni (allenatore federale); M. Roberta Sodero (allenatore federale); M. Alessandro Balestrini (allenatore federale); M. Santo Torre (allenatore federale); Medico Federale Prof. Andrea Lino. JUNIORES. Donne – Kata: Viviana Bottaro (Colle degli Ometti); Alessandra Cremona (CS Karate Shotokan); Samantha Piccolo (Karate Ponte di Piave). Kumite: Gloria Di Bin (kg 53 – Shotokan K.Ryu Venezia); Veronica Foresti (kg 60 – Valcalepio Credaro); Marivin Chiari (+kg 60 – Karate Genocchio); Viviana Di Bello (Sq – Fisic Center K.Shotokan). Uomini – Kata: Alfredo Tocco (Kushinkai Maddaloni); Vincenzo Munno (Athlon Maurino); Giannicola Trivisonno (Shihozuki K.Campobasso); Kumite: Stefano Orefice (kg 60 – Champion Center NA); Salvatore Serino (kg 65 – Universal Center NA); Mauro Scognamiglio (kg 70 – Champion Center NA); Luigi Busà (kg 75 – Gruppo Sportivo Forestale); Saverio Pesola (kg 80 – Kyohan Simmi Bari); Daniele Sgarbini (+kg 80 – Dabliu Roma); Manuel Bonaita (Sq – Karate Pozzuolo); Ciro Riccardi (Sq – Gymnic Shiro Dojo Ladispoli). CADETTI. Donne – Kata: Giada Poci (Master Rodano); Kumite: Giulia Rastelli (kg 51 – Sport Village Karate); Veronica Maurizzi (kg 57 – Sport Village Karate); Giulia Bernardi (+kg 57 – ASI Karate Veneto); Uomini – Kata: Giuseppe Di Gennaro (Centro K.Zaccaro Matera); Kumite: Antonio Vastola (kg 60 – Shirai Club S. Valentino); Marco Vitagliano (kg 65 – Athletic Ryu-Dojo Gianco); Filippo Oretti (kg 75 – Arezzo Karate); Loris Di Bello (+kg 75 – Fisic Center K. Shotokan). Programma sintetico. Venerdì 15: Juniores individuale; eliminatorie dalle 10.00; Finali dalle 17.30; Sabato 16: Cadetti individuale; eliminatorie dalle 10.00; Finali dalle 16.30; Domenica 17: Gare a squadre juniores; eliminatorie dalle 10.00; Finali dalle 15.00.

Altre News