Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Karate

Gli azzurri dominano l'Austrian Karate Championscup: otto ori, sette argenti, tre bronzi!

images/IMG-20180120-WA0069.jpg

Roma, 20 gennaio 2018 - Una pioggia di medaglie certifica il trionfo delle Nazionali Italiane Cadetti e Juniores di Karate. Nell’arena di Hard - in occasione dell’Austrian Karate Championscup 2018 - gli atleti azzurri conquistano otto medaglie d’oro, sette medaglie d’argento e tre di bronzo annichilendo le ambizioni degli avversari. Una prestazione monumentale da parte degli atleti della Fijkam - guidati dal Presidente della Commissione Nazionale Attività Giovanile Cinzia Colaiacomo, e seguiti dai Tecnici Federali Massimo Portoghese, Giorgio Rainoldi, Andrea Torre e Lucio Maurino - che conferma la bontà del lavoro portato avanti in questi mesi dall’intero Team del Centro Olimpico. Matilde Galassi nella gara di Kata femminile dei Cadetti vince l’oro dopo un percorso netto che la porta a superare nell’ordine l’elvetica Jasmin Bottecchi, la tedesca Franziska Wörner e - nella finale di pool - la scozzese Emma Ruthven. Nella finale per l’oro l’azzurra trionfa per 5-0 contro l’altra tedesca Heße Neele. Nella gara di Kata maschile dei Cadetti Alessio Ghinami elimina due tedeschi (Heep e Gschwind) nei primi due turni, supera la finale di pool contro il bosniaco Senaid Veladzic (5-0), e poi si impone in maniera netta nella finale per la medaglia d’oro contro il tedesco Till Sabel battuto per 5-0. Stesso risultato nella gara di Kata maschile degli Juniores dove Mirko Barreca conquista l’oro dopo un percorso esaltante; l’azzurro supera nel primo turno l’elvetico Gian Elias Aschwanden (5-0), poi avanza battendo per 4-1 l’altro svizzero Yuki Ujihara, nella finale di pool Barreca vince ancora per 4-1 contro il tedesco Daniel Winter prima di aggiudicarsi la finale per la medaglia d’oro contro lo svizzero Andrin Durrer. Le soddisfazioni in casa azzurra arrivano anche dai ragazzi del Kumite; Asia Agus (nei 48 kg) vince il titolo nella gara Juniores dopo aver superato i primi due turni contro la tedesca Knupfer (2-0) e la rumena Denisa Stanciu (7-0), e aver battuto in finale l’altra tedesca Lena Mikulic (3-0). Nella gara Juniores trionfa anche Veronica Brunori (nella categoria 53 kg) che mette in fila tutte le sue avversarie, vittoria nette contro le tedesche Nele Häuselmann (3-0) e Michelle Süß (4-0), successo contro l’ucraina Syuzen Sinchukovska (2-0) e finale senza storia contro la francese Ines Tacharfit (4-0). Nella gara maschile dei Cadetti, trionfa anche Daniele De Vivo (cat. 63 kg) che in finale per l’oro batte il polacco Krzysztof Szewczyk. Ma la trionfale giornata degli azzurri prosegue anche nella gara maschile Juniores dove Mattia Ciarloni (61 kg) sale sul gradino più alto del podio dopo un percorso emozionante e un successo celebrato nella finale contro lo scozzese Calum MacDonald. L’ultima medaglia d’oro azzurra arriva dopo una finale tutta italiana nel 55 kg, che ha visto la vittoria di Carmine Luciano contro Matteo Landi che ottiene un onorevole secondo posto. Le medaglie d’argento alla fine saranno altre sei, a cominciare con Carolina Amato nella gara femminile Juniores di Kata: l’azzurra in primis elimina la tedesca Sarah Baumgärtner (5-0), poi estromette l’elvetica Elena Blaser (5-0), infine si aggiudica la finale di pool contro l’altra svizzera Mahayan Righetti, imponendosi sempre per 5-0. L’azzurra nell’ultimo atto cede il passo all’idolo di casa, l’austriaca Funda Celo. Nella gara di Kumite femminile dei Cadetti, Alice Ulivi (cat. 54 kg) è una delle protagoniste della kermesse austriaca, conquistando una medaglia d’argento al termine di una prestazione soddisfacente, nella gara maschile dei Cadetti c’è gloria anche per Alfio Quaceci (52 kg) e Matteo Fiore (cat.70 kg). Negli Juniores i protagonisti portano il nome di Rosario Ruggiero (68 kg) e Cristian Ferrara (+76 kg). Il trionfo azzurro è corredato anche dalle medaglie di bronzo di Manuele Marino (52 kg) nella gara Kumite dei Cadetti, di Christian Morra, nella categoria 61 kg degli Juniores 61 e di Pamela Bodei (+ 59 kg) nella gara Juniores femminile.
In Austria c’è gloria anche per altri connazionali; Silvio Ruggeri Silvio (Ascd Atlantide) vince l’oro nei Cadetti (cat.57 kg), nel Kata Under 21 Giuseppe Panagia (C.S.K.S. Catania) conquista la medaglia d’argento mentre Alessandro Cricco (C.U.S. Perugia) vince il bronzo nel Kata Juniores così come Alex Ezzembergher (52 kg) che ottiene il terzo posto nella gara di Kumite dei Cadetti.

 

 

Altre News