Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Karate

Pescara 2009, il karate chiude con l'argento di Loria ed il bronzo di Maniscalco

Pescara, 1° luglio 2009. Il karate azzurro chiude con altre due medaglie, una d’argento, Salvatore Loria nella categoria -84 kg, e una di bronzo, Stefano Maniscalco nella categoria +84 kg. C’è un leggero rammarico nell’ambiente azzurro per i gli ori mancati dai due campioni del mondo in carica delle rispettive categorie. L’Italia ha comunque vinto la classifica per nazioni nel karate, anche se non è al primo posto, per aver vinto soltanto una medaglia d’oro, mentre Grecia e Francia ne hanno vinte due. A dimostrazione dell’ormai piena diffusione del karate, che ancora non fa parte dei Giochi Olimpici, ci sono dei numeri da non sottovalutare: su 21 nazioni che hanno partecipato ai Giochi del Mediterraneo ben 13 sono andate a medaglia. Un motivo in più per pensare che questa disciplina abbia le carte in regola per partecipare alle Olimpiadi. Il totale di medaglie vinte dal karate azzurro è sette, sommando le cinque di ieri: 1 oro, 4 argento, 2 bronzo. Prima che inizino le gare di judo, in programma dal 2 al 5 luglio, la Fijlkam ha già conquistato 17 medaglie (10 dalla lotta e 7 dal karate). Nella giornata di oggi, che ha concluso l’avventura del karate, Salvatore Loria ha vinto l’argento perdendo in finale con il greco Konstantinos Papadopoulos, che ha vinto l’oro (1-0). Il bronzo è andato al francese Jean Christophe Taumotekava e all’egiziano Hany Keshta. Loria agli ottavi di finale aveva eliminato l’albanese Adrian Hadribeaj (5-0), ai quarti Taumotekava (4-3) e in semifinale il croato Neven Martic (Ko). Stefano Maniscalco, bronzo insieme al greco Spyridon Margaritopoulos, ha vinto la finale per la medaglia battendo il francese Ibrahim Gary (3-1), mentre in semifinale aveva perso contro il montenegrino Almir Cecunjanin (2-0), che ha poi vinto la medaglia d’argento. L’oro è andato allo spagnolo Francisco Javier Martinez (1-0). Agli ottavi di finale, Maniscalco aveva eliminato il tunisino Mohamed Jomaa (6-2) e ai quarti l’egiziano Mohanad Mohammed (2-0). Nella categoria +68 kg, l’egiziana Shymaa Alsayed ha vinto la medaglia d’oro battendo in finale la bosniaca Merima Softic (han). Il bronzo è andato alla spagnola Cristina Feo Gomez e alla turca Yildiz Aras. L’italiana Greta Vitelli è stata eliminata agli ottavi (2-0) dall’egiziana che ha poi vinto la medaglia d’oro.

Altre News