Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Gli azzurri partono conquistando quattro finali per il bronzo agli Europei di Porec

images/karate/large/Viviana_Bottaro_Europei_Porec_2021.jpg

Roma, mercoledì 19 maggio – La prima giornata dei Campionati Europei Senior di Karate, in scena a Porec, si è conclusa con la conquista di quattro finali per il bronzo, due nel kata e due nel kumite.

I primi a conquistare la finale di sabato sono stati Viviana Bottaro e Mattia Busato, nel kata individuale, grazie a un ottimo percorso nei tre gironi che vale la finale per entrambi gli azzurri.

I due finalisti del kumite sono invece Clio Ferracuti nei +68 kg e Michele Martina nei -84 kg. Clio ha vinto il pool battendo la spagnola Palacio 4-0, la norvegese Andersen 3-1 e infine la bosniaca Matea-Noah Medic 6-0 in finale di pool. In semifinale non è riuscita ad avere la meglio sulla turca Hocaoglu in un incontro molto equilibrato concluso 5-4. La vedremo, dunque, sabato nella finalina contro la svizzera Bruederlin. Michele Martina (-84 kg), invece, ha battuto lo spagnolo Ibanez Saenz-Torre al primo round, l’estone Albert Baranov al secondo, il rumeno Iorg al terzo e il polacco Michal Babos in finale di pool per 5-2. In semifinale, nonostante il pareggio 1-1, non ha superato l’azero Panah Abdullayev, approdando così anche lui alla finale per il bronzo.

Gli altri quattro azzurri in gara erano Luigi Busà, Laura Pasqua, Silvia Semeraro e Michele Ciani. Nessuno di loro è riuscito a superare il girone e, purtroppo, neanche è stato ripescato. Il capitano Busà ha vinto il primo incontro con l’estone Pavel Artamov 3-2 e il secondo con il francese Logan Da Costa 9-1, ma si è arreso ai quarti contro il padrone di casa Enes Garibovic per 5-1. Laura Pasqua, Silvia Semeraro e Michele Ciani, invece, non sono riusciti a superare il primo turno eliminatorio. Laura Pasqua (-61 kg) è uscita con la lettone Alita Popova (1-1), Silvia Semeraro (-68 kg) con l’ungherese Evelin Hollo (3-3) e Michele Ciani (+84 kg) con l’israeliano Ahamd Abu Basal (3-0).

Un ottimo debutto per l’Italia in questi Europei, una squadra composta anche dai tecnici, dagli arbitri, dallo staff medico, dai preparatori e dal consigliere federale Davide Benetello, nominato da poco Componente del Comitato Esecutivo Europeo (EKF) che si aggiunge a quello Mondiale (WKF) già dal 2014.   

Domani sui tatami croati ci saranno le squadre di kata, con Iodice, Gallo e Panagia e con Casale, D’Onofrio e Pezzetti, oltre alle ultime categorie di peso del kumite, con Angelo Crescenzo (-67), Sara Cardin (-55), Danilo Greco (-60) ed Erminia Perfetto (-50).

L’intera giornata sarà in diretta sul canale YouTube della WKF e le finali di sabato, già quattro per gli azzurri, saranno trasmesse su Sky Sport.

Altre News