Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Il karate è pronto per il suo storico esordio olimpico: ecco i sorteggi. Si parte domani alle 3:40 del mattino

images/karate/large/busà_in_azione.jpeg

Roma, 4 agosto 2021 – Anche per l’esordio olimpico del karate è davvero tutto pronto. I sorteggi sono stati fatti e nulla più potrà arrestare questo momento che tantissimi appassionati da tutto il mondo aspettano con trepidazione. Ma vediamo nel dettaglio come funzioneranno le gare e i gironi e come sono andati i sorteggi per i nostri azzurri.

Nella disciplina del kata avremo inizialmente un round a eliminazione, composto di due turni (quindi due kata), dove soltanto i primi tre di ogni gruppo (due gruppi in totale) si qualificheranno per il girone successivo. I sei atleti più bravi accederanno, dunque, a due ulteriori gironi in cui i primi classificati andranno in finale per l’oro, mentre gli altri quattro se la vedranno per il bronzo.

Viviana Bottaro affronterà il Round a eliminazione con la fortissima giapponese Kiyou Shimizu, seconda nel ranking olimpico, la neozelandese Andrea Anacan, la turca Dilara Bozan e la francese Alexandra Ferracci.

Mattia Busato, invece, trova nel suo Round a eliminazione il secondo, il terzo e il quarto del ranking olimpico, rispettivamente il giapponese Ryo Kiyuna, il turco Ali Sofuoglu e il venezuelano Antonio Jose Diaz Fernandez, oltre al rifugiato olimpico Wael Shueb e al taiwanese Yi-Ta Wang.

Per quanto riguarda il kumite, i karateka dovranno affrontare un impegnativo girone all’italiana dove combatteranno con tutti gli avversari, inizialmente divisi in due gruppi per ogni categoria. I primi due di ogni gruppo accederanno alle semifinali e, da lì, si deciderà chi andrà in finale per l’oro. I due perdenti della semifinale si aggiudicheranno automaticamente il bronzo.  

Angelo Crescenzo, nei -67 kg, combatterà inizialmente contro il venezuelano Andres Eduardo Madera Delgado, l’atleta iraniano che gareggia con la squadra olimpica dei rifugiati del CIO Hamoon Derafshipour, il giordano Abdel Rahman Almasafta, il lettone Kalvis Kalnins e il francese Steven Da Costa.

Luigi Busà, nei -75 kg, incontrerà nel suo girone l’australiano Tsuneari Yahiro, il kazako Nurkanat Azhikanov, il tedesco Noah Bitsch e l’azero Rafael Aghayev, suo storico rivale, nonché amico.

Silvia Semeraro, infine, affronterà nel suo girone dei +61 kg la giapponese Ayumi Uekeska, nella prima gara di giornata, la kazaka Sofya Berultseva, l’azera Iryna Zaretska e la turca Meltem Hocaoglu Akyol.

Come sappiamo le Olimpiadi sono fatte soprattutto di cuore e di determinazione, al di là della difficoltà dei sorteggi. Gli avversari sono tutti fortissimi, come lo sono i nostri alfieri che daranno filo da torcere a tutti e punteranno il podio.

Le gare inizieranno domani notte alle 3:40 (ora locale) con la nostra Viviana Bottaro impegnata nel gruppo B del kata femminile. Alle 5:00, invece, farà il suo esordio Angelo Crescenzo nel gruppo B dei -67 kg di kumite maschile. Alle 12:30 ci saranno, poi, le finali di kata e alle 13:00 iniziano le semifinali del kumite.

Venerdì 6, avremo invece in gara Mattia Busato nel kata maschile alle 3:40 e Luigi Busà nei -75 kg di kumite a partire dalle 10:00. Chiuderà Silvia Semeraro nei +61 kg, a partire dalle 7:00 di sabato 7 agosto.

Sarà possibile guardare live il percorso dei nostri azzurri su Eurosport e su Discovery Plus.

Altre News