Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Italia da sette medaglie nella prima giornata di finali. Domani le squadre di kumite su Sky Sport e il para-karate

images/karate/large/squadra_m_kata_mondiali_2021.jpg

Roma, 20 novembre 2021 – Prima giornata di finali ai Mondiali di karate 2021 e l’Italia si agghinda con ben sette medaglie, di cui tre argenti e quattro bronzi. Un Campionato Mondiale di altissimo livello per la nazionale: i quattro bronzi sono tutti del kata, individuale e a squadre, mentre i 3 argenti vengono dal kumite individuale.

Nella mattinata, i protagonisti del kata azzurro hanno disputato quattro finaline e le hanno centrate tutte. Viviana Bottaro ha battuto, 26.66 a 26.2, la sua rivale statunitense Sakura Kokumai, che aveva già incontrato e battuto nella finale per il bronzo delle Olimpiadi di Tokyo. Mattia Busato si è imposto su un altro statunitense, Gakuji Tozaki, sul risultato di 26.32 a 25.54. La squadra femminile, composta da Carola Casale, Terryana D’Onofrio e Michela Pezzetti ha superato la squadra peruviana, con un netto 26.14 a 24.74. Ed infine, la squadra maschile, composta da Mattia Busato, Gianluca Gallo e Alessandro Iodice, si è conquistata il gradino sul podio ai danni della squadra marocchina, con un altrettanto netto 25.86 a 24.6.

bottaro mondiali 2021 finale

Nel pomeriggio, invece, le tre finali da disputare erano tutte per il kumite individuale ed erano tutte per l’oro. In questo caso, purtroppo, Simone Marino, Silvia Semeraro e Angelo Crescenzo non sono riusciti ad imporsi sugli avversari, nonostante incontri molto equilibrati e sempre sul filo.

Simone Marino, nei +84 kg, se l’è vista contro il georgiano Gogita Arkania, al quale ha ceduto il passo sul risultato di 3-2, comportandosi davvero bene nonostante l’enorme esperienza dell’avversario. Silvia Semeraro, nei 68 kg, ha sfidato la vicecampionessa olimpica Iryina Zaretska, già incontrata proprio a Tokyo 2020 in un incontro difficilissimo e discusso. Anche stavolta, purtroppo, ha avuto la meglio l’azera, sul risultato di 3-3, ed anche stavolta è stato un incontro tesissimo, nel quale Silvia ha sfiorato ripetutamente il quarto punto negli ultimi secondi. Infine, Angelo Crescenzo difendeva il titolo del mondo nei 60 kg contro il brasiliano Douglas Brose. Il match si è purtroppo concluso 3-0 per l’avversario, grazie ad un unico colpo infilato alla testa ad un minuto dalla fine e Angelo è salito sul secondo gradino più alto del podio.

marino arkania mondiali 2021 finale

Il risultato è comunque di tre medaglie d’argento che, sommate ai quattro bronzi della mattina, vanno a formare un incredibile bottino di sette medaglie. E non è finita qui! Perché domani la nazionale italiana dovrà affrontare altre due finali, una per il bronzo con la squadra femminile di kumite e una, storica, per l’oro con la squadra maschile.

Torneranno sul tatami Lorena Busà, Alessandra Mangiacapra, Silvia Semeraro, Clio Ferracuti, Gianluca De Vivo, Daniele De Vivo, Amhed El Sharaby, Luca Maresca, Simone Marino, Michele Martina e Lorenzo Pietromarchi.

Inoltre, la mattinata sarà dedicata ai Campionati Mondiali di Para-karate, dove gareggeranno i tre atleti italiani Daniele Alfonsi, Mattia Allesina e Daniele Montanari, tra le 6:00 e le 11:00 (ora italiana).

Le ultime finali andranno in diretta su Sky Sport Canale 251 tra le 13:00 e le 17:00. Tra le 13:00 e le 13:40 sarà il turno della squadra femminile a caccia del bronzo, mentre tra le 16:00 e le 16:40 toccherà a quella maschile per l’oro.

Clicca qui per vedere tutti i risultati.

 

 

Altre News