Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Judo

A Lignano e Ostia, raduni Fijlkam a gonfie vele

/immagini/Judo/2013/7 J.jpg

Ostia, 31 agosto 2013. Sono andati a gonfie vele i raduni FIJLKAM che si sono conclusi in questi giorni a Lignano e Ostia. Venerdì 30 è terminato il 9° Stage Internazionale a Lignano Sabbiadoro che ha registrato oltre cinquecento presenze, mentre si è svolto nella giornata di venerdì, ma nel Centro Olimpico a Ostia, il tradizionale raduno estivo della nazionale di kata. Ancora una grande partecipazione dunque ha caratterizzato l’appuntamento a Lignano, che è stato brillantemente diretto da Francesco Bruyere e Roberto Meloni in collaborazione con la Commissione Nazionale Attività Giovanile composta da Nicola Moraci, Laura Di Toma, Sandro Piccirillo ed al collaboratore Paolo Natale, ma anche Ylenia Scapin e diversi tecnici stranieri, in particolare quelli di Slovenia e Austria. Oltre la squadra azzurra juniores in preparazione per i campionati europei e le nazionali di Olanda, Austria, Slovenia e Repubblica Ceca, numerosissimi gli atleti ed i tecnici italiani sul tatami, fra gli altri Elio Verde e Luigi Nasti. La manifestazione inoltre ha aderito all’iniziativa “Sport Modello di Vita”. Il tradizionale raduno estivo della Nazionale di Kata invece, quest’anno si è svolto a fine agosto e non ai primi di luglio come negli anni scorsi, in seguito allo spostamento del Campionato Italiano di kata in programma a Catania il 22 settembre. Diretto da Stefano Stefanel che è stato coadiuvato da Monica Piredda, il raduno ha registrato la presenza di oltre 30 coppie di tutta Italia, osservate e corrette dai docenti federali, Andrea Faccioli, Monica Piredda, Nicola Ripandelli, Giuseppe de Berardiniis, Paolo Pajola, Roberto Gabutti, Maurizio Scacco, Giacomo De Cerce, con la collaborazione degli arbitri internazionali e nazionali coordinati da Giosuè Erissini. Analizzati i Kata la mattina, esecuzioni valutate e commentate nel pomeriggio per tutte le coppie, da quelle medagliate ai Mondiali 2012 ed in gara ai prossimi mondiali a Kyoto (19-20 ottobre), ma anche per molte coppie al primo raduno azzurro.