Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Judo

Marconcini al primo posto a Berlino

/immagini/Judo/2008/MARCONCINI_JUDO_01.jpg
Con una prova eccellente e priva di sbavature, l’azzurro ha effettuato un percorso di gara impeccabile, nel corso del quale ha superato nell’ordine lo slovacco Cupka (ippon), il brasiliano Oliveira Filho (ippon), il francese Leroy (koka), lo svizzero Chavanne (ippon) ed in finale, il tedesco Bulekulov (ippon). Nella stessa categoria, l’altro azzurro in gara Giovanni Carollo, è stato sconfitto al primo turno dal russo Grigoryev (ippon) e non è stato recuperato. Medesima sorte è toccata agli altri azzurri impegnati nella seconda e conclusiva giornata di gare: nei 90 kg Massimiliano Orlandi è stato sconfitto al primo turno dal tedesco Schaupp (ippon) e non recuperato, così come Edwige Gwend nei 63 kg, sconfitta dalla slovena Milosevic (ippon), Marta Ferrari nei 70 kg, sconfitta dalla tedesca Reissberg (koka) ed Elisa Marchiò nei +78 kg, eliminata dalla francese Buck (koka). L’Italia chiude quindi gli Internazionali di Germania U20 con l’oro di Marconcini negli 81 kg ed il quinto posto di Massimiliano Carollo nei 73 kg, al nono posto del medagliere generale vinto dalla Francia (4-2-3), che ha preceduto Germania (2-4-8), Ungheria (2-3-2) e Brasile (2-2-1). Alla manifestazione hanno partecipato 33 nazioni in rappresentanza di tutti i continenti per un totale di 480 atleti, di cui 274 maschi e 196 femmine. (foto di Emanuele Difeliaciantonio) Carollo quinto a Berlino negli Internazionali U20 di Germania Berlino, 16 agosto 2008. Quinto posto di Massimiliano Carollo nei 73 kg allo Sportforum di Berlino che ospita gli Internazionali di Germania U20. Alla manifestazione, cui partecipano 480 atleti (274 maschi e 196 femmine) di 33 nazioni di tutti i continenti, l’azzurro è approdato in semifinale con le vittorie ottenute su Stalmacher (CZE) per yuko, Gutsche (GER) per ippon e Baghdasaryan (ARM) per waza ari. Uno yuko dell’olandese Nortan ha negato a Carollo l’accesso alla finale e successivamente è stato il danese Jellesmark ad imporsi (ippon) nella sfida per il bronzo. La prima giornata ha visto salire sul tatami anche Christian Corrao nei 66 kg (perso ippon con Ilanski BUL), Antonio Romano nei 66 kg (perso koka con Benoit CAN), Andrea Regis nei 73 kg (vinto waza ari con Ebert GER, perso waza ari con Jellesmark DAN), Giulia Mongiello nei 48 kg (vinto ippon con Hartmann GER, vinto yuko con Wirth GER, perso ippon con Van Snick BEL, perso ippon con Vogl GER), Martina Pierrucci nei 52 kg (vinto yuko con Meyer GER, perso ippon con Schwabe GER, vinto ippon con Kapetanoupoulou GRE, perso hantei con Gjakova ALB), Sonia Arduini nei 52 kg (perso ippon con Nisser GER) e Alessia Regis nei 57 kg (vinto koka con Stefan GER, vinto ippon con Tsolani GRE, perso yuko con Ketis SLO). Domenica è il turno delle altre categorie e per l’Italia sono in gara Giovanni Carollo e Matteo Marconcini negli 81 kg, Massimiliano Orlandi nei 90 kg, Edwige Gwend nei 63 kg, Marta Ferrari nei 70 kg ed Elisa Marchiò nei  +78 kg.