Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Il Progetto Tokio 2020 fa tappa a Fujieda, viaggio in Giappone per otto atleti

images/20160923_Fujieda.jpg

Fujieda (Jpn), 24 settembre 2016. Il Maestro Franco Capelletti, il DTN Kyoshi Murakami con il coach Francesco Bruyere ed i ragazzi della squadra del Progetto Tokio 2020 sono stati ricevuti dal sindaco della città di Fujieda. L’incontro nel municipio della città nipponica è stato il primo appuntamento ufficiale della trasferta in Giappone dopo l’arrivo a Fujieda (giovedì 22), che vedrà impegnata la squadra negli allenamenti fino al 2 ottobre, per trasferirsi poi nell’Università Nittaidai a Tokio fino il 7 per rientrare infine in Italia. La squadra è composta da Angelo Pantano, Elios Manzi, Antonio Esposito, Maria Centracchio, cui sono stati aggregati Nicolle D’Isanto, Nadia Simeoli, Biagio D’Angelo, Giovanni Esposito, mentre il Maestro Capelletti, venuto appositamente per siglare il rapporto di collaborazione della Fijlkam con la città di Fujieda, rientrerà anticipatamente in Italia lunedì 26. “Siamo molto grati alla città di Fujieda e al suo sindaco per questa splendida esperienza – è stato il commento del Maestro Murakami - Questo gemellaggio infatti, è una enorme opportunità  di crescita judoistica e culturale per i nostri atleti, tutta la squadra si sta impegnando al massimo con rispetto e disciplina per contraccambiare l’ospitalità ricevuta. Speriamo possa essere il primo di una lunga serie di scambi che ci accompagneranno da qui a Tokyo 2020”.