Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

European Cup U18, con l’oro di Esposito e Favorini l’Italia vola a Follonica

images/20170212_FOLLpodio_70b.jpg

Follonica, 12 febbraio 2017. Due medaglie d’oro con Flavia Favorini e Martina Esposito, due d’argento con Irene Pedrotti e Betty Vuk, due di bronzo con Enrico Bergamelli e Kenny Komi Bedel. L’Italia ha ingranato la marcia giusta e con il risultato ottenuto nella seconda giornata dell’European Cadet Cup a Follonica si è piazzata in cima al medagliere, alle spalle della sola Russia. Per Flavia Favorini, oro anche nel 2016 nei 57 kg, è stata una vittoria autoritaria, cinque incontri per quattro ippon ed un waza ari. “Sono molto contenta di essere riuscita a meritare il primo posto in questa categoria che è nuova per me – ha detto – i primi due anni cadetta ho sempre fatto i 57 kg, quindi sono molto soddisfatta e desidero dedicare questa vittoria al mio allenatore ed ai miei genitori”. Cinque vittorie e quattro ippon (due waza ari per il quinto match) anche per Martina Esposito nei 70 kg che ha messo a segno anche due vittorie-lampo, una delle quali proprio in finale. “Dopo tanti sacrifici, vincere a Follonica, è stata la cosa più bella che mi potesse capitare – ha detto Martina Esposito – senza escludere il passaggio dai 63 ai 70 kg, dal quale non sapevo cosa aspettarmi. Questa mattina però, sono entrata subito convinta e poi, questo nuovo regolamento, apre maggiori opportunità a chi piace attaccare davvero. Questa medaglia la dedico al mio maestro, alla mia famiglia e a tutti quelli che mi stanno vicino”. Una medaglia d’argento è andata al collo della tolmezzina Betty Vuk, che dopo aver messo a segno tre vittorie, è stata sconfitta proprio nella finale dei 70 kg dalla Esposito, mentre l’altra è stata conquistata da Irene Pedrotti, approdata alla finale per l’oro dei 57 kg con quattro vittorie e poi costretta a cedere il passo alla croata Lara Cvjetko. Sulla terza piazza del podio sono saliti invece il bergamasco Enrico Bergamelli, con tre vittorie nei 90 kg ed il pordenonese Kenny Komi Bedel, con sei vittorie nei 73 kg.

-57 kg

1. CVJETKO, Lara CRO

2. PEDROTTI, Irene ITA

3. KAJZER, Kaja SLO

3. ZUEVA, Irina RUS

-63 kg

1. FAVORINI, Flavia ITA

2. CAMUS HERNAEZ, Irene ESP

3. ADAM, Laurentia AUT

3. KARIAKINA, Daria RUS

-70 kg

1. ESPOSITO, Martina ITA

2. VUK, Betty ITA

3. AUTENGRUBER, Rebekka AUT

3. GERGACZ, Eniko HUN

+70 kg

1. VUKOVIC, Helena CRO

2. VLADIMIROVA, Daria RUS

3. BOHINC, Dora SLO

3. FERNANDEZ CAMPILLO, Sara ESP

-73 kg

1. NOVRUZOV, Novruz RUS

2. AGAIAN, Armen RUS

3. BEDEL, Kenny Komi ITA

3. MATVEEV, Daniil RUS

-81 kg

1. GADZHIEV, Said RUS

2. SUSLAMBEKOV, Said Ibragim RUS

3. MATVEICIUC, Eugen MDA

3. TOTH, Benedek HUN

-90 kg

1. ENDOVITSKIY, Valeriy RUS

2. LOMAKIN, Sergei RUS

3. BERGAMELLI, Enrico ITA

3. PARKHOMIN, Savelii RUS

+90 kg

1. BABAYAN, David RUS

2. MAKHINIA, Mikhail RUS

3. BAGAEV, Nodar RUS

3. MILJEVIC, Filip CRO

20170212 FOLLpodio 63

Altre News