Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Quinto posto all’Europeo U23 anche per Eleonora Geri

images/EJU-U23-European-Judo-Championships-Podgorica-2017-11-10-Carlos-Ferreira-292597.jpg

Podgorica, 12 novembre 2017. Terza giornata a Podgorica e terzo quinto posto per l’Italia con Eleonora Geri che, dopo due vittorie nei +78 kg ottenute sulla croata Zrinka Miocic e sulla magiara Mercedesz Szigetvari, è stata fermata prima per uno shido al golden score nella semifinale con l’israeliana Hershko e poi, nella finale per il terzo posto, dal gaeshi ed osae komi della tedesca Renee Lucht. Nei 78 kg Giorgia Stangherlin ha travolto l’inglese Emma Reid, ma si è poi dovuta arrendere alla polacca Beata Pacut, analogamente a Davide Pozzi che, nei 100 kg, ha superato nettamente il romeno Luca Kunszabo ed è stato poi eliminato da Danilo Pantic (Montenegro). “Il bilancio non è positivo – hanno detto Laura Di Toma e Roberto Meloni - la squadra con elementi alle prime esperienze ed altri più esperti non è riuscita a convincere. La squadra maschile ha dimostrato complessivamente poca grinta e determinazione, è stata un’opportunità per dimostrare un valore che è emerso più evidente dalla squadra femminile, determinata e combattente con un riscontro anche in termini di piazzamenti, dalla medaglia di Miriam Boi ed i tre quinti posti di Francesca Giorda, Nadia Simeoli ed oggi, Eleonora Geri”.

Altre News