Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Europa League di bronzo per le Fiamme Gialle di Ylenia Scapin

images/20171126_FFGGterzeECC2.jpg

Ostia, 26 novembre 2017. Terzo posto a Wuppertal per le Fiamme Gialle, che sono salite sul podio dell’Europa League nel Campionato d’Europa per Club. Martina Lo Giudice, Miriam Boi (57), Edwige Gwend (63), Alice Bellandi (70), Assunta Galeone, Valeria Ferrari (78), guidate da Ylenia Scapin hanno affrontato nell’ordine le francesi dell’Etoile Sportive Blanc Mesnil (2-3), Maisons Alfort (4-1), nuovamente l’Etoile (3-2) e, per il terzo posto, le russe del New Stream (3-2). “La gara a squadre trasmette un’emozione diversa perché sei lì e non combatti solo per te stesso... – hanno commentato le ragazze della squadra - Ma anche per chi sta al tuo fianco. Si respira un’energia diversa e si ha una forza diversa. Oggi è stato un gran giorno, perché oltre ad aver preso la medaglia abbiamo qualificato la squadra per il prossimo anno alla Golden League. E noi, Fiamme Gialle, puntiamo in alto… Ci siamo sempre stati, ci siamo e ci saremo”. “È stata una gara durissima – ha detto invece il coach Ylenia Scapin - Le nostre ragazze escono da un ultimo trimestre che le ha viste protagoniste ad altissimi livelli ed il rischio era che non trovassero le risorse nervose necessarie per affrontare l’ennesimo appuntamento. Partendo inoltre sempre con un punto di svantaggio il margine d’errore era ridotto al minimo. La difficoltà per me è stata quella di mantenere la “barra” a dritta e provare a trascinarmi tutte dietro con le risorse che avevamo. Ognuna nel loro piccolo ha reso grande questa squadra. Soddisfatto anche il Comandante Conti ed il d.s. Capitummino che hanno sofferto e gioito con noi qui in Germania. Torno a casa comunque soddisfatta e consapevole dei margini di miglioramento di queste ragazze che stanno ripagando con i fatti la fiducia e le opportunità messe a disposizione. Avanti così!”.

Altre News