Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

L’Akiyama Settimo inizia il 2019 vincendo il 24° Trofeo Alpe Adria

images/large/51129835_2643831448990369_423819800741937152_o.jpg

Il 24° Trofeo Alpe Adria di Judo è stato vinto dall’Akiyama Settimo Torinese. La manifestazione organizzata dal Dlf Yama Arashi Udine nel PalaBellaItalia a Lignano ha registrato la partecipazione di 589 cadetti e 346 juniores per un totale che ha sfiorato i mille atleti motivati anche dalla prima prova valida per il Grand Prix 2019. “È stata un’edizione importante – ha detto Letizia Pinosio, presidente del Dlf Yama Arashi – in cui tutto ha funzionato alla perfezione, e tutti gli atleti hanno avuto modo di esprimersi al meglio”. La borsa di studio che ricorda Luciano Lovato è stata consegnata alle prime cinque società della classifica, 1) Akiyama Settimo Torinese, 142; 2) Fitness Club Nuova Florida, 78; 3) Banzai Cortina Roma, 48; 4) Kyu Shin Do Kai Parma, 36; 5) Judo Club Leone, 28

I commenti dei vincitori.

Mattia Martelloni (55): "è stata una grande emozione, un ottimo modo per partire quest’anno. Ci tenevo davvero a ringraziare la mia società per come mi ha supportato in questi giorni, questa medaglia va a loro". 

Luca Carlino (60): "in finale è stata davvero difficile perché ho affrontato un mio compagno di team pertanto ci conoscevamo bene. Dedico questa medaglia a mio fratello che si allena con me in palestra, è grazie a lui che ho vinto questa medaglia!"

Matteo Nicoletti (66): "non mi aspettavo questa medaglia, mi sono allenato dall’anno scorso, con molta perseveranza ed il risultato è arrivato".

Alessandro Magnani (73): "questo è sicuramente un bel modo per iniziare il 2019: l’anno scorso ho fatto 5°, quest’anno sono riuscito a migliorarmi e a vincere!"

Francesco Mellone (81): "sono venuto qua con la voglia di fare bene e di migliorarmi, è arrivata questa medaglia e non posso che essere contento!"

Lorenzo Tanganelli (90): "la gara è andata abbastanza bene, ho rispettato quello che mi ero imposto di fare ad inizio gara!"

Rok Pogorevc (100): "non mi aspettavo questo risultato, sono molto felice!"

Sylvain Lorenzo Agro (+100): "avevo molta voglia di iniziare bene l’anno, visto che è l’ultimo tra gli junior. Voglio ringraziare la mia società che mi ha sempre seguito e supportato e la mia famiglia".

Miriam Leone (44): "è stata una gara bellissima, la cosa che ha fatto la differenza oggi è stata la voglia di vincere e di prendermi la rivincita sulla mia avversaria!" (Asia Avanzato, ieri oro proprio a discapito della Leone, ndr)

Giulia Santini (48): "non mi aspettavo questo risultato però ce l’ho messa tutta e sono contenta!"

Chiara Palanca (52): "il mio obiettivo era prendere l’oro ma non dò mai nulla per scontato quindi sono salita vogliosa di vincere e ce l’ho fatta!"

Ludovica Lentini (57): "ho preparato bene questa gara perché ero ferma per infortuni da un po’ di tempo. Ho lavorato tanto su me stessa e ho cercato di non mollare di testa".

Zarja Tavčar (63): "È stata una bellissima competizione e sono felice per questa medaglia d’oro perché è stata la prima gara che ho fatto dopo lo stop di 6 mesi per l’infortunio al ginocchio, è una bella partenza in questo 2019!"

Claudia Cerutti (70): "penso che continuare ad allenarmi costantemente sia stata la cosa che mi ha permesso di migliorare il piazzamento dell’anno scorso e quindi di conquistare l’oro".

Betty Vuk (78): "vincere all’Alpe Adria è molto bello, l’atmosfera di casa è sempre fantastica!"

Erica Simonetti (+78): "oggi mi sono sentita meglio rispetto a ieri e sono salita con un'altra testa, perciò penso che questa medaglia sia dovuto a questo!" (Simonetti ieri argento tra le cadette, ndr)

Paolo Segontino (Akiyama Settimo Torinese, vincitrice del Trofeo): “è un bel risultato per iniziare bene la stagione, i ragazzi hanno lavorato tanto ed intensamente pertanto non possiamo che essere soddisfatti dei risultati raccolti in questa due giorni di gare”. (Interviste raccolte dal Media Team FVG)

Classifiche

55: 1) Mattia Martelloni (Accademia Prato); 2) Simone Casareto (Pro Recco Judo); 3) Hodam Warid (Judo Club Segrate) e Andrej Ferro (Fitness Club Nuova Florida)

60: 1) Luca Carlino (Akiyama Settimo Torinese); 2) Michele Schiraldi (Akiyama Settimo Torinese); 3) Nicolo Malara (Centro Torino) e Antonio Bottone (Star Judo Club Napoli)

66: 1) Matteo Nicoletti (Akiyama Settimo Torinese); 2) Lorenzo Coceancigh (Dlf Yama Arashi Udine); 3) Leonardo Valeriani (Center Parma) e Alessandro Bosis (Pol. Besanese)

73: 1) Alessandro Magnani (Kyu Shin Do Kai Parma); 2) Pasquale Sciacovelli (Kanku Dai Bari); 3) Mattia Prosdocimo (Judo Vittorio Veneto) e Giovanni Zaraca (Acras Judo Bolzano)

81: 1) Francesco Mellone (Judo Preneste Castello); 2) Tilen Urban Vorsnik (Sankaku Celje); 3) Edoardo Perfetti (Fitness Club Nuova Florida) e Damian Sokolovic (Istarski Borac Pola)

90: 1) Lorenzo Tanganelli (Judo Grosseto); 2) Kevyn Perna (Miriade Roma); 3) Michele Valeri (Judo Gattinara) e Filippo Bacchetta (Judo Invorio)

100: 1) Rok Pogorevc (Judo Klub Slovenj Gradec); 2) Mohammed Lahboub (Judo Club Fenati Spilimbergo); 3) Lorenzo Rossi (Sakura Arma di Taggia) e Danilo Gaggero (Budo Semmon Gakko Genova)

+100: 1) Sylvain Lorenzo Agro (Kyu Shin Do Kai Parma); 2) Oliver Grasso (Dynamic Center Gravina); 3) Federico Bencivenga (Yama Dojo Bologna) e Lorenzo Turini (Kumiai Torino)

44: 1) Miriam Leone (Judo Club Leone); 2) Asia Avanzato (Fitness Club Nuova Florida); 3) Elisa Bonanno (Girolamo Giovinazzo) e Ilenia Salfi (Dojo Judo Cosenza)

48: 1) Giulia Santini (Fitness Club Nuova Florida); 2) Carlotta Avanzato (Fitness Club Nuova Florida); 3) Silvia Giuseppa Drago (Titania Club) e Sara Russo (Akiyama Settimo Torinese)

52: 1) Chiara Palanca (Accademia Torino); 2) Nusa Perovnik (Judo Klub Slovenj Gradec); 3) Kenya Perna (Miriade Roma) e Alessia Tedeschi (Judo Club Castellanza)

57: 1) Ludovica Lentini (Carabinieri Roma); 2) Giorgia Gualtieri (Isao Okano Club 97); 3) Dora Bortas (Jc Samobor) e Ylenia Monacò (Fitness Club Nuova Florida)

63: 1) Zarja Tavcar (Gib Siska); 2) Flavia Favorini (Judo Frascati); 3) Tea Patri (Pro Recco Judo) e Caterina Mazzotti (Kyu Shin Do Kai Parma)

70: 1) Claudia Cerutti (Akiyama Settimo Torinese); 2) Maria Chiara Antonelli (Banzai Cortina Roma); 3) Zala Pecoler (Judo Klub Slovenj Gradec) e Arianna Caccamo (Judo Club Leone)

78: 1) Betty Vuk (Judo Club Tolmezzo); 2) Elena Andreoli (Pro Recco Judo); 3) Michela Recchia (Valmareno Judokai); 4) Alice Ceoldo (Nuova Opide Padova)

+78: 1) Erica Simonetti (Akiyama Settimo Torinese); 2) Asya Tavano (Sport Team Udine); 3) Andreja Tomazic (Judo Klub Oplotnica); 4) Ileana Pagani (Jigoro Kano Capiago)

Altre News