Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Italia prima a Coimbra, Mungai settimo ad Ekaterinburg, tutte le medaglie al Trofeo Italia in Puglia

images/2019/large/MARM4325-1552823707-1552823707.jpg

Agro Sylvain, Bergamelli e Pirelli! A Coimbra sono stati ancora gli italiani ad interpretare il ruolo dei protagonisti e, dopo le dieci medaglie della prima giornata, ecco altre tre, una d’oro e due d’argento, per un primato nel medagliere con 13 atleti sul podio e per cinque volte sul gradino più alto. “Anche oggi a Coimbra è stata una bella giornata per i colori dell’Italia – ha detto Raffaele Toniolo - i nostri atleti ci hanno regalato altre tre belle medaglie: una d’oro con Lorenzo Agro Sylvain e due d’argento con Gennaro Pirelli ed Enrico Bergamelli. L'Italia, con 13 medaglie, è prima nel medagliere anche per quantità oltre che qualità. Se teniamo conto che in alcune categorie mancavano anche altri atleti italiani molto validi ritengo che si possa guardare con fiducia ai prossimi impegni dei nostri Under 21”. Questo invece è il commento di Lorenzo Agro Sylvain: “Sono felice di questo risultato, anche perché ci tenevo a rifarmi del quinto posto dell’anno scorso. Dedico questa medaglia alla mia palestra, specialmente al mio maestro, al mio presidente e al mio allenatore che mi hanno sempre supportato. Vorrei inoltre dedicarla ai miei genitori”. Classifiche seconda giornata.

81: 1) Karapetyan (Rus), 2) Mesko (Cze), 3) Arencibia (Can) e Moorhead (Gbr); 90: 1) Fettkoether (Ger), 2) Pirelli (Ita), 3) Damier (Fra) e Kabhuliani (Esp); 100: 1) Kanikovskiy (Rus), 2) Bergamelli (Ita), 3) Keita (Fra) e Simin (Rus); +100: 1) Agro Sylvain (Ita), 2) Meyer (Ger), 3) Akopyan (Rus) e Gadeau (Mon)

70: 1) Tsunoda Roustant (Esp), 2) Petersen Pollard (Gbr), 3) Crisostomo (Por) e Goshen (Isr); 78: 1) Sampaio (Por), 2) Ngosso Silo (Fra), 3) Pavic (Cro) e Perez Gomez (Esp); +78: 1) Swiatkiewicz (Pol), 2) Lima Bordoli (Esp), 3) Cholombitko (Rus) e Startseva (Rus)

Terza giornata di Grand Slam ad Ekaterinburg e, nei 90 kg, Nicholas Mungai ha ottenuto il settimo posto con due vittorie. “Direi che sono poco soddisfatto – ha detto Mungai - perché in ogni caso la medaglia era fattibile. Ho ancora molto da lavorare. È ben vero che si tratta di una lunga corsa a tappe e che è impensabile vincerle tutte, ma alla fine uno, quando parte, parte sempre per vincere. Oggi non stavo benissimo, a dire il vero e, verso la fine dell'incontro col brasiliano, ho avuto un piccolo problema fisico che spero di risolvere in tempo per il Grand Prix a Tbilisi”. Si tratta di un problema muscolare, al sottoscapolare sinistro. “Mi fa un po' male adesso, ma non credo sia nulla di grave”. Ma Mungai ha rischiato di farsi male davvero con il kazako Islam Bozbayev, quando con un attacco mal congegnato si è lanciato a terra mettendo in leva senza controllo il braccio di Nicholas. Era il secondo turno, in quanto Nicholas aveva già vinto sul bosniaco Toni Miletic. Poi le sconfitte con Rafael Macedo (Bra) e Goki Tajima (Jpn).

Questi gli atleti saliti sul podio al Trofeo Città di Martina Franca, prima prova del Trofeo Italia 2019. 40: 1) Rebecca Valeriani (Cus Parma), 2) Siria Nicotra (Mifune Judo), 3) Elena Storione (Ippon Club) e Glenda Corvaglia (Preneste Castello), 44: 1) Agnese Zuccaro (Banzai Cortina), 2) Aurora Platania (Dynamic Center Gravina), 3) Ilaria Finestrone (Judo Team Iacovazzi) e Giulia Nocciolini (Cus Siena); 48: 1) Alessandra Rocco (Fitness Club Nuova Florida), 2) Sofia Mazzola (Hydra Club Villabate), 3) Serena Maddaloni (Star Judo Club) e Sara Guerreschi ( Kumiai), 52: 1) Michela Terranova (Ischia Judo), 2) Savita Russo (Koizumi Scicli), 3) Gaia Massimetti (Fitness Club Nuova Florida) e Glenda Galeotto (Judo Club Parabiago); 57: 1) Gaia Stella (Shihan Sermoneta), 2) Ilaria Cosenza (Judo Kuroki), 3) Carla Costa (Judo Club Pirri) e Alessia De Santis (Kumiai); 63: 1) Chiara Galetti (Pol. Fior d’olivo), 2) Aurora Evola (Omnia Sporting Center), 3) Giorgia Mazzeo (Fitness Club Nuova Florida) e Veronica Carriero (Judo Palagiano); 70: 1) Eleonora Giusti (Judo Hidenobu Yano), 2) Alessia Napoletano (Judo Fuorigrotta), 3) Chiara Castiello (Accademia Arti Marziali) e Sara Virgilio (Bushido Trapani); +70: 1) Ilaria Iannuzzi (Vigili del Fuoco Livorno), 2) Lucia Magli (San Mamolo Judo), 3) Cinzia Caponetto (Judo Cokys Club) e Liliana Cardillo (Judo Fuorigrotta)

38: 1) Matteo Agosta (Koizumi Scicli), 2) Simone Merodi (Judo Piombino), 3) Luca Licitra (Koizumi Scicli) e Mario Tinelli (Giovani Talenti)

42: 1) Alexander Jelic Arenaza (Akiyama Settimo), 2) Giulio Muzzi (Cus Siena), 3) Antonio Esposito (Nippon Club) e Gabriele Marsiglia (Judo Club Leone)

46: 1) Francesco Sampino (Hydra Villabate), 2) Thomas Indraccolo (Akiyama Settimo), 3) Alessandro Guglielmo (Akiyama Settimo) e Davide Errichiello (Akiyama Settimo)

50: 1) Nicolò Manusia (Accademia Giaveno), 2) Alessandro Calvi (Banzai Cortina), 3) Rocco Capasso (Kumiai) e Gabriele Rosiello (Harmony Club)

55: 1) Alessandro Di Stefano (Judo Bergamo), 2) Giuseppe Ormando (Banzai Cortina), 3) Tommaso Lineri (Sakura Osimo) e Alessandro Bicorgni (Poeti del Judo)

60: 1) Federico Ninfo (Judo Club Rozzano), 2) Valerio Berton (Banzai Cortina), 3) Simone Armao (Akiyama Settimo) e Francesco Sansonetti (Fitness Club Nuova Florida)

66: 1) Lorenzo Roncastri (Dlf Yama Arashi Udine), 2) Alessandro Giglioli (Kumiai), 3) Yan Felletti (Kumiai) e Andrea Strippoli (Athlon Judo)

73: 1) Simone Galasso (Byakko tai Sanremo), 2) Flavio Venturini (Pol. Castelverde), 39 Giovanni Vesco (Judo Invorio) e Alessandro Durbano (Kodokan Chieti)

81: 1) Nicholas Capponi (Judokan), 2) Dario Tripoli (Pol.Catenovese), 3) Matteo Favro (Unisport) e Raffaele De Cristofaro (New Crazy Fitness)

+81: 1) Leonardo Gaudiano (Pol.Partenope), 2) Giorgio Antonio Sapuppo (Judo Club Ronin), 3) Salvatore Vantaggiato (J.C.Shintai) e Emiliano Rossi (Pol.Castelverde)

Altre News