Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Judo

L'Italia chiude i Games a Minsk con le medaglie di Medves e Centracchio ed i quinti di Giuffrida ed Esposito

images/2019/large/20190624_Minsk_03.jpg

Si è conclusa anche la terza ed ultima giornata delle gare individuali agli European Games a Minsk. Giuliano Loprochio (100) e Vincenzo D’Arco (+100) sono stati fermati al primo turno rispettivamente dal bielorusso Daniel Mukete nei 100 kg e dallo sloveno Vito Dragic nei +100 kg, mentre Nicholas Mungai ha superato l’estone Mattias Kuusik prima di cedere allo slovacco Milan Randl. Il commento di coach Francesco Bruyere offre la fotografia a caldo. “Oggi è stata una brutta giornata – ha detto Francesco Bruyere - specialmente per Nicholas che, anche se appena rientrato da un grosso infortunio in tempi record, aveva sicuramente la possibilità di arrivare in fondo. Complessivamente disputare quattro finali ad un europeo non è poco, ma sinceramente abbiamo ottenuto molto meno di quello che avremmo potuto ottenere. Ad oggi abbiamo una squadra giovane e molto competitiva che lotta unita e compatta per un sogno comune. Chiaramente dall’altra parte ci sono avversari che hanno il nostro stesso obiettivo e non è facile per nessuno. Lavoriamo sempre sugli errori commessi, qualche giorno di pausa e poi si parte per l’OTC ad Alicante e per il Grand Prix a Budapest in vista del mondiale”. Il medagliere individuale regist20190624 Minsk 06ra ben 24 nazioni a medaglia, dieci con una medaglia d’oro e, di queste, quattro ne hanno vinte due, a rappresentare un livellamento dei valori verso l’alto. A Russia e Georgia è andato il bottino più consistente, sette medaglie, poi Francia e Azerbaijan cinque, Olanda quattro, Kosovo tre, quindi un gruppetto di sette nazioni con due composto da Ucraina, Belgio, Slovenia, Svezia, Italia, Gran Bretagna e Spagna. Seguono quindi altre undici nazioni con una medaglia e 25 sono rimaste a bocca asciutta, 390 gli atleti che hanno gareggiato, 225 uomini, 165 donne. Quì i risultati completi. Domani gara a squadre miste, senza l’Italia non qualificata. Ma non è tutto, perché com’era stato annunciato, in occasione della serata di gala che ha completato la terza giornata sono stati premiati ed applauditi due italiani per essere stati ‘i migliori d’Europa nel 2018’, Roberta Chyurlia (arbitro donna) e Manuel Lombardo (junior uomini).

Altre News