Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Brilla a Vantaa l'argento dell'Italia U21 a squadre

images/large/20190915_Vantaa_team03.jpg

Italia d’argento a Vantaa. È andato alla Russia l’oro della gara a squadre nel campionato d’Europa U21 che si è appena concluso, ma il secondo posto della squadra azzurra è stato assolutamente bello, combattuto, entusiasmante. Match finale subito in salita per l’Italia con le sconfitte di Lorenzo Agro Sylvain nei +90 kg da parte di David Babyan, di Silvia Pellitteri nei 57 kg da parte di Daria Kashina e di Andrea Spicuglia nei 73 kg da parte di Georgii Elbakiev. Sembrerebbe finita, ma non è così, perché gli azzurri non sono rassegnati e lo dimostrano Martina Esposito nei 70 kg, che atterra in o uchi gari Aleksandra Askarova e la chiude in osae komi, quindi Kenny Bedel negli 81 kg non molla con Mirzo Shukoriev, avanti di wazari dopo 30” e lo abbatte con ippon di o uchi gari quando mancano 24” al termine. Valentina Mele dovrebbe compiere un miracolo per superare Daria Vladimirova, argento dei +70 kg, ci prova ma non ce la fa, due 20190915 Vantaa team06wazari assegnano l’oro alla Russia. Bravi ragazzi! “Tutta la squadra ha saputo dare il meglio – ha detto il capodelegazione e coach Dario Romano – diciamo che le aspettative sono state rispettate per come si è espresso ogni singolo atleta, anche se il risultato ci va un po’ stretto. Con la gara a squadre è arrivata quella soddisfazione che ha premiato anche chi era rimasto a credito nell’individuale, ma nel complesso possiamo dire che ritorniamo a casa soddisfatti”.

Semifinale: Olanda piegata allo spareggio

Italia in finale per l’oro a Vantaa. Si batterà con la Russia alle 13.30 (ora italiana) per il titolo d’Europa a squadre U21. La semifinale con l’Olanda è stata sofferta e bellissima, vinta al golden score, ovvero nell’incontro di spareggio disputato da Lorenzo Agro Sylvain nei +90 con Kylian Bulthuis e concluso con un harai maki komi wazari dopo 4 minuti esatti. Il match era terminato sul 3 a 3 dopo che Arianna Conti era stata sconfitta nei +70 da Marit Kamps. Lorenzo Agro Sylvain aveva portato il conto in pari con lo stesso harai maki komi che poi avrebbe rifatto nello spareggio su Kylian Bulthuis. Silvia Pellitteri è andata al golden score con un wazari per parte con Pleuni Cornelisse, ma è stata l’olandese ad andare a segno con ura nage. Andrea Spicuglia su Ivo Verhorstert e Martina Esposito su Silja Kok hanno riportato avanti l’Italia con i punti nei 73 e 70 kg, ma Gennaro Pirelli nei 90 kg non è riuscito ad evitare la sconfitta con Tom Boneschansker, arrivata con wazari di  uchi mata dopo 29” di golden score.

Round 2: Excuse moi! 4-2 alla Francia

L’Italia è in semifinale nel torneo a squadre dell’Europeo Junior a Vantaa. Battuta anche la Francia dopo essere andati sotto di 2 con le sconfitte di Gennaro Pirelli da Eniel Caroly nei 90 kg e Valentina Miele da Lea Fontaine nei +70 kg, ci hanno pensato Lorenzo Agro Sylvain, ippon su Tieman Diaby nei +90, Silvia Pellitteri, wazari su Ophelie Vellozzi nei 57, Andrea Spicuglia, ippon su Hugo Netifiot nei 73, Martina Esposito, ippon su Kaila Issoufi nei 70, a chiudere il conto per andare in semifinale dove troveremo l’Olanda, mentre nell’altra poule per l’accesso alla finale si confronteranno Russia e Germania.

Round 1: 3 a 1 all’Azerbajan, per cominciare

È OK il primo turno del campionato d’Europa U21 a squadre per l’Italia, che ha superato lo scoglio Azerbaijan con un eloquente 3 a 1. Martina Esposito ha aperto le danze nella categoria d’apertura sorteggiata, i 70 kg, rifilando due wazari a Diana Shoranova. Il 2 a 0 lo ha portato Kenny Bedel negli 81 kg con un wazari a Jahangir Majdov, mentre neo +90 kg Lorenzo Agro Sylvain ha incassato wazari da Imran Yusifov a meno 3 secondi dal golden score. Ci ha pensato Silvia Pellitteri nei 57 kg a chiudere la partita rimontando immediatamente un wazari di tani otoshi di Gultaj Mammadaliyeva con ippon di osae komi. L’Italia passa ai quarti con la Francia.

Altre News