Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Judo

Primato U15 all’Akiyama Settimo, Antonio Esposito il campione più giovane

images/large/20191207_OstiaM1_20.jpg

L’Akiyama Settimo Torinese si è confermata la società n. 1 nella classifica maschile del campionato italiano Esordienti B ed al successo dell’anno scorso, ha aggiunto quello ottenuto oggi nel PalaPellicone a Ostia. Con 375 atleti impegnati nelle 10 categorie di peso, il tricolore maschile U15 è stato particolarmente intenso e ricco di agonismo. “Per l’Akiyama, quella di oggi è una conferma ed un sigillo sulla stagione - ha detto Pierangelo Toniolo, coach dell’Akiyama - perchè quest’anno abbiamo vinto la classifica maschile negli junior, nei cadetti e oggi anche con gli esordienti. A questo poi voglio aggiungere i successi internazionali che ci consentono di dire che chiudiamo bene quest’anno. Fare meglio è sempre più difficile, però penso che con questo diamo un grosso aiuto alla nostra federazione, perchè mettiamo a disposizione delle nazionali molti dei nostri atleti che portano lustro all’Italia”. Un premio speciale è stato assegnato dalla Fondazione Matteo Pellicone ed è andato ad Antonio Esposito, atleta del Nippon Napoli che ha vinto la categoria dei 42 kg e che, con i suoi 13 anni e 9 mesi, è stato il campione italiano più giovane di oggi. Domenica sono in programma le gare femminili con inizio alle ore 9.
38: 1. Matteo Agosta (Koizumi Scicli), 2. Francesco Crociani (Agora), 3. Luca Licitra (Koizumi Scicli) e Simone Merodi (Judo Piombino); 42: 1. Antonio Esposito (Nippon Napoli), 2. Emiliano Lattanzi (Harmony Club), 3. Alexander Jelic Arenaza (Akiyama Settimo) e David Vinciguerra (Ippon Club); 46: 1. Davide Errichiello (Akiyama Settimo), 2. Lorenzo Amerighi (Judo Piombino), 3. Giulio Muzzi (Cus Siena) e Gabriele Marsiglia (Judo Club Leone); 50: 1. Federico Bosis (Judo Ponte Lambro), 2. Rocco Capasso (Kumiai), 3. Bruno Adinolfi (Olimpica Bellizzi) e Francesco Sampino (Hydra Sport Villabate); 55: 1. Nicolò Manusia (Accademia Giaveno), 2. Yuri Brescia (Accademia Santena), 3. Stefano Garnero (Akiyama Settimo) e Alessandro Calvi (Banzai Cortina Roma); 60: 1. Francesco Sansonetti (Fitness Club Nuova Florida), 2. Simone Armao (Akiyama Settimo), 3. Lorenzo Salvi (Judokan) e Federico Ninfo (Judo Club Rozzano); 66: 1. Tommaso Perfetti (Fitness Club Nuova Florida), 2. Alessandro Giglioli (Kumiai), 3. Edoardo Bastiani (Kodokan Gubbio) e Cristiano Cristallini (Poeti del Judo); 73: 1. Alex Putzer (San Lorenzo Judo), 2. Alessandro Bruno Durbano (Kodokan Chieti), 3. Yan Felletti (Kumiai) e Flavio Venturini (Polisportiva Castelverde); 81: 1. Simone Galasso (Byacco Tai Sanremo), 2. Dario Tripoli (Polisportiva Catenanovese), 3. Davide Macrì (Accademia Torino) e Nicholas Capponi (Judokan); +81: 1. Lorenzo Paradiso (Judo Club Ronin), 2. Filippo Armano (Judokwai Mestre), 3. Serri Taho (Equipe Emilia Judo) e Giuseppe Fede (Tomita); Società: 1. Akiyama Settimo Torinese, 42; 2. Kumiai Druento, 22; 3. Fitness Club Nuova Florida, 20

- RISULTATI

Altre News