Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Presentati a Olbia i Mondiali U21

images/large/F92E0BE9-1D6A-4882-9CB8-73A8A0E8B09F.jpeg

La città di Olbia si appresta ad ospitare il Campionato del Mondo Juniores di Judo che, dal 6 al 10 ottobre, metterà a confronto 507 atleti provenienti da 76 nazioni.

L’importante manifestazione, che l’Italia ospita per la seconda volta dopo l’edizione 1986 all’Eur a Roma, si terrà nel palazzetto dello sport del Geovillage Resort & Conference Center, strutture gestite dall’Olbia Calcio, sodalizio dedito allo sviluppo dello sport multidisciplinare.

La rassegna iridata, che la IJF, International Judo Federation ha assegnato alla FIJLKAM, Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali, ha il patrocinio della Regione Sardegna e del Comune di Olbia, ha il privilegio di avere fra i suoi partecipanti i protagonisti delle prossime Olimpiadi a Parigi 2024, molti dei quali hanno già avuto modo di mettersi in evidenza ai campionati d’Europa juniores che si sono disputati tre settimane fa a Lussemburgo.

«Lo Judo è sempre stato per la nostra città uno sport di grande rilevanza - ha detto il sindaco di Olbia, Settimo Nizzi nella conferenza stampa di presentazione - ecco perché, dopo i Campionati Mondiali di kata del 2017, annunciare anche i Campionati Mondiali Juniores ci riempie di orgoglio. Per comprendere la valenza della competizione basti pensare che gli atleti provenienti da tutto il mondo saranno gli stessi che vedremo contendersi l’oro alle prossime olimpiadi di Parigi 2024».

Gavino Piredda in rappresentanza del judo regionale, nazionale e internazionale ha rivolto parole di ringraziamento al «presidente Marius Vizer che ha scelto e fortemente voluto la città di Olbia come sede italiana del mondiale».

L’evento prevede lo svolgimento delle gare che assegneranno i titoli individuali dal 6 al 9 ottobre, con lo svolgimento del blocco finali a partire dalle ore 16.00, mentre il 10 Ottobre sarà in programma il Mixed Team Event.

La Cerimonia d’inaugurazione, alla quale parteciperanno il presidente della International Judo Federation Marius Vizer, il presidente FIJLKAM Domenico Falcone e le autorità regionali e locali, si svolgerà mercoledì 6 ottobre alle ore 15 ed in modalità ridotta, in conformità delle restrizioni anti-covid previste per l’evento. Occorre sottolineare che secondo quanto stabilito dai protocolli IJF che disciplinano lo svolgimento delle competizioni internazionali, nell’ottica del contenimento della diffusione del Covid-19, la manifestazione si svolgerà integralmente a porte chiuse.

Questi i 33 atleti italiani in gara

Convocati: Asia Avanzato, Assunta Scutto (48), Giulia Carnà, Ylenia Monacò, Federica Silveri (52), Carlotta Avanzato, Veronica Toniolo (57), Sara Lisciani, Antonietta Palumbo (63), Cecilia Betemps, Martina Esposito (70), Carolina Mengucci (78), Erica Simonetti, Asya Tavano (+78), Simone Aversa, Giuseppe De Tullio (60), Luigi Centracchio, Vincenzo Pelligra (73), Bright Maddaloni Nosa (81), Daniele Accogli (100)

Per gara a squadre: Alessio Galasso (90), Lorenzo Turini (+100)

Autorizzati: Alexandru Comerzan, Samuel Salvo (66), Leonardo Piccolo (81), Riccardo Bertolini e Alessio Galasso (90), Jean Carletti (100), Lorenzo Rossi e Lorenzo Turini (+100)

Wild cards: Francesca Cara (57), Nicolò Cadoni (60), Marco Battino (73), Matteo Virgilio (81), Davide Cossu (90)

Il programma delle gare

Mercoledì 6 ottobre: -48, -52 kg F / -60, -66 kg M

Giovedì 7 ottobre: -57, -63 kg F / -73 kg M

Venerdì 8 ottobre: -70 kg F / -81, -90 kg M

Sabato 9 ottobre: -78, +78 kg F / -100, +100 kg M

Domenica 10 ottobre: Mixed Teams

L’evento sarà interamente trasmesso in streaming sulla piattaforma della Federazione Internazionale live.ijf.org.

Altre News