Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Tricolori U18 a Ostia, Open a Malaga e Mondiali master a Lisbona

images/1JQY1MSrmvK1ha2AqIJG0Wgr90shMN6i_orig-scaled.webp

Sabato e domenica nel PalaPellicone a Ostia sono attesi seicento atleti appartenenti a 252 società sportive per la finale dei campionati italiani della classe U18. Si raccomanda a tutte le società sportive di portare pazienza e prestare attenzione nei dettagli all’applicazione delle normative che in questo periodo si è costretti ad osservare, ma che in ogni caso ci consente di svolgere l’attività calendarizzata.  

Nello stesso fine settimana, ma a Malaga è in programma un’European Open che registra la partecipazione di 395 atleti appartenenti a 35 nazioni e, per l’Italia, saranno presenti Alessandro Aramu, Andrea Carlino (60), Carmine Maria Di Loreto (66), Luigi Brudetti, Alessandro Magnani, Gabriele Sulli, Matteo Medves, Davide Nuzzo (73), Mattia Gallina, Leonardo Casaglia, Andrea Gismondo, Tiziano Falcone, Lorenzo Parodi (81), Matteo Rovegno, Gian Marco Coppari (90), Davide Pozzi (100);

Alessia Ritieni, Matilda Avila (48), Sofia Fiora, Martina Castagnola, Martina Scisciola, Giulia Pierucci, Kenya Perna (52), Giulia Caggiano (57), Federica Luciano, Nicolle D Isanto, Nadia Simeoli, Chiara Cacchione (63), Carola Paissoni, Irene Pedrotti, Martina Esposito (70), Melora Rosetta, Linda Politi, Giorgia Stangherlin, Claudia Cerutti (78), Erica Simonetti, Annalisa Calagreti (+78);

Arbitro: Francesco Soldano;

Covid-manager: Matteo Marconcini;

Tecnici: Renato Vinassa, Elio Verde, Paolo Monaco, Antonio Ciano, Massimo Parlati, Massimiliano Nobile, Elios Manzi.

Sono iniziati oggi a Lisbona, infine, i Campionati del Mondo per veterani che si protrarranno fino domenica 24 con la partecipazione di 390 atleti di 43 nazioni che, rispetto tutte le edizioni precedenti, è particolarmente ridotta. Anche la delegazione italiana che è sempre stata molto numerosa e motivata, in quest’occasione sarà rappresentata dalla sola Lara Battistella, che salirà sui tatami dell’Estadio Universitario de Lisboa il quarto ed ultimo giorno di gara, domenica 24 ottobre.

Altre News