<

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Judo

Azzurri a Yerevan, venerdì inizia l’Europeo U20

/immagini/Judo/2009/Yerevan_2009_018.jpg
Ostia, 10 settembre 2009. L’Italia U20 è a Yerevan, in Armenia, dove da venerdì 11 a domenica 13 settembre sarà impegnata nel Campionato d’Europa junior che si disputerà nello Sports Complex “K. Demirchyan”. Con i tecnici Nicola Moraci, Laura Di Toma e Raffaele Toniolo, l’arbitro internazionale Gianluigi Pugnetti sono 13 gli atleti della squadra azzurra, 48 kg: Angela Giammattei (New Olimpic Judo Center); 52 kg: Martina Pierucci (Akiyama Settimo); 57 kg: Alice Fiocchi (Geesink Modena); 63 kg: Edwige Gwend (Kyu Shin Do Kai Parma); 70 kg: Margherita Truglia (Sharin Judo Quiliano); +78 kg: Elisa Marchiò (Ginnastica Triestina); 55 kg: Antonio Campese (New Olimpic Judo Center); 60 kg: Amedeo Accorsi (Isao Okano Cinisello Balsamo); 66 kg: Enrico Parlati (Nippon Napoli); 73 kg: Andrea Regis (Akiyama Settimo); 90 kg: Pablo Tomasetti (Polisportiva Villanova); 100 kg: Luca Marmo (Kodokan Napoli); +100 kg: Domenico Di Guida (Star Judo Club Napoli). Questo il primo commento dei tecnici azzurri: «Dopo un viaggio abbastanza tranquillo siamo arrivati a Yerevan. Partiti da Venezia, con uno scalo a Vienna, l’aereo è atterrato alle 4,55 locali e nonostante il visto già sul passaporto, una lunga fila per passare la frontiera. Viaggio in pullman ed assegnazione delle camere ed infine il meritato letto alle 7,35. Oltre ai 13 atleti e noi tre tecnici hanno viaggiato con noi l’arbitro internazionale Gianluigi Pugnetti e la fisoterapista, quasi osteopata, Ortensia. Albergo bello, proprio in centro a Yerevan. Ci siamo ritrovati con i ragazzi alle 13,00 per un giretto e conseguente pranzo in centro. Poi alle 16,30 il bus dell’organizzazione ci ha portato al palasport dove abbiamo sostenuto la seduta di allenamento dalle 17 alle 18. I ragazzi hanno lavorato con la determinazione giusta, poi il rientro in albergo con sauna e piscina per chi ha voluto prima della magra cena, quindi altro giretto in centro prima di andare a letto per recuperare la notte precedente. Da oggi si entra nel clima di gara con le operazioni di riconoscimento la mattina e il sorteggio, in programma alle 20. L’allenamento invece, l’abbiamo fissato alle 15». Sono 34 le nazioni presenti agli Europei U20 per un totale di 272 atleti, fra i quali c’è anche la diciannovenne ungherese Hedvig Karakas (HUN), che ha conquistato la medaglia di bronzo nei 57 kg a Rotterdam in occasione dei Campionati del mondo senior. Non è la sola però, ad essere presente a Yerevan dopo il mondiale in Olanda, ci sono anche Franziska Szabo (HUN) nei 63 kg, Lukas Krpalek (CZE) nei 100 kg, Ramin Gurbanov (AZE) negli 81 kg, Elmar Gasimov (AZE) nei 100 kg. Anche Larisa Ceric (BIH) nei +78 kg, così come Majlinda Kelmendi, uno dei più grandi talenti del judo in Kosovo, hanno gareggiato a Rotterdam con la bandiera IJF, ma a Yerevan difenderanno i colori dell’Albania. In Armenia si disputò anche il Campionato d’Europa U23 che si tenne a Yerevan nel 2003. Lukas Krpalek difenderà il titolo junior conquistato nel 2008, ma saranno presenti anche Kristina Vrsic (SLO, 44), Juul Franssen (NED, 57), Abigel Joo (HUN, 70) e Audrey Tcheumeo (FRA, 78). Georgii Zantaraia, neo campione del mondo nei 66 kg è stato campione d’Europa junior nel 2006 a Tallinn, ma anche altri campioni del passato hanno poi avuto successo da senior e vinto medaglie olimpiche come Ann Simons (BEL), Roman Gontyuk (UKR), Lucija Polavder e Urska Zolnir (SLO), Edith Bosch e Henk Grol (NED), Benjamin Darbelet e Teddy Riner (FRA) che, con tre titoli mondiali ed una medaglia olimpica, è quello di maggiore prestigio. Il programma delle gare Tutti i giorni si inizia alle 10, finali alle 16 (in Italia alle 7 e alle 13) Venerdì, 11 settembre 2009 Donne: -44 kg / -48 kg / -52 kg Uomini: -55 kg / -60 kg / -66 kg Sabato, 12 settembre 2009 Donne: -57 kg / -63 kg / -70 kg Uomini: -73 kg / -81kg Domenica, 13 settembre 2009 Donne: -78 kg / +78 kg Uomini: -90 kg / -100 kg / +100 kg "Anche la seconda giornata nella capitale armena è trascorsa molto tranquillamente. Per noi tecnici sveglia alle 8 e poi a sbrigare carte al riconoscimento per evitare le code pomeridiane. Multe in denaro alle nazioni che hanno iscritto atleti oltre il termine. Per noi è stato tutto OK. Per gli atleti sveglia alle 9,30, colazione abbondante e mattinata di relax tra partite a carte e letture di vario genere. La più impegnata sicuramente la nostra fisoterapista che riesce benissimo ad organizzarsi per avere tempo per tutti. Seduta di allenamento alle 15,00: bene tutti i ragazzi; quelli che combatteranno domani hanno fatto anche il debito. Poi rientro in albergo; sauna e piscina (per quelli che hanno voluto) e poi al supermercato per gli ultimi acquisti prima della gara. Noi tecnici ci stiamo preparando per andare al sorteggio. Vi scriviamo prima tanto sul sorteggio ci sarà poco da commentare. Gli avversari sono tutti da rispettare quindi la differenza la farà il tatami e non la posizione in ranking. Domani toccherà ad Angela, Martina, Antonio, Amedeo ed Enrico. Stanno tutti bene, si tratta di trovare la giusta concentrazione. Saluti a tutti e a risentirci domani, seguite i ragazzi Laura Nicola Raffaele SORTEGGI PUBBLICATI IN "GARE E RISULTATI"

Altre News