Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Karate

Al Mondiale di Belgrado in finale anche Cardin, Giuliani e la Squadra Maschile di Kata

/immagini/Karate/2010/foto_news_sito_5.jpg
Belgrado,28 ottobre – un’altra giornata da incorniciare per i colori azzurri al Campionato Mondiale in corso al Beogradska Atena di Belgrado, dove i nostri Atleti, sono riusciti a raggiungere altre tre finali con Sara Cardin (cat. 55 kg.), Michele Giuliani (cat.60 kg.) e la Squadra di Kata maschile composta da Lucio Maurino, Luca Valdesi e Vincenzo Figuccio, tutti atleti vincitori dell’ultimo Europeo svoltosi lo scorso maggio ad Atene.  A questo risultato, c’è da aggiungere anche un’altra finale per l’assegnazione del bronzo ottenuta dalla squadra di kata femminile composta da Viviana Bottaro, Sara Battaglia e Michela Pezzetti. Queste affermazioni, che si vanno ad aggiungere a quelle ottenute ieri, con Valdesi (kata), Vitelli (cat.+68 kg.), Busà (cat.75 kg.) e la finalina con Salvatore Loria (-84 kg.), porta la Squadra Nazionale per l'assegnazione del titolo mondiale, a quota sei finali e due per la medaglia di bronzo, un risultato, da parte dei nostri Azzurri, da ritenersi di eccezionale valore, considerando l’importanza della competizione di valore assoluto, quale un Campionato del Mondo. In particolare la trevigiana Sara Cardin (-55 kg.) dell’ASD karate Ponte di Piave, ha disputato una gara di alto contenuto tecnico, riuscendo,  grazie al suo talento, a superare difficili incontri, compreso quello conto la turca S.Ozcelik e in finale di poule con l’americana S.Nishi, incontri che si sono risolti a favore dell'Azzurra all'ultimo istante. Cardin in finale dovrà affrontare la giapponese M.Kobayashi.  Altrettanto brillante è stata la prestazione di Giuliani, Atleta delle G.S. Fiamme Gialle, che anche lui si è superato,  disputando una eccellente gara, imponendo ritmo e pressing a tutti gli avversari, compreso quello contro l’ostico tedesco A.Heimann ( risolto al prolungamento) e in finale di poule contro il lettone K.Kalnins. In finale per l’assegnazione del titolo, dovrà vedersela contro il brasiliano D.Brose. Riguardo alla Squadra di Kata maschile, i consolidati Campioni del Mondo e d'Europa, Maurino, Valdesi e Figuccio, sono andati al di la delle più rosee aspettative, con una prestazione che ha reso vano l’impegno delle squadre avversarie, compresi i rivali di sempre la Spagna e Francia. Ora ad attenderli per la  finale domenica c’è il Giappone, contro il quale i nostri Azzurri tenteranno di riprendersi quel titolo che detenevano (Mondiali 2004-06) una sorta di rivincita con i nipponici con i quali avevano perso a casa loro ( Tokio 2008). Mentre per la Squadra di Kata Femminile (Bottaro-Battaglia e Pezzetti), ha raggiunto la finalina, eliminata nella prova decisiva dalla Spagna. In finale per l'assegnazione del bronzo, dovranno affrontare la Serbia. In questa gara non sono riuscitie a superare le fasi eliminatorie: Laura Pasqua (-60 kg.) C.S.Forestale, fermata al terzo incontro con l’austriaca A. Buchinger;  Ciro Massa (cat.67 kg.) del G.S.Fiamme Oro che ha perso al terzo combattimento contro l’algerino H. Holovane; Selene Guglielmi (-50kg.) G.S.Fiamme Oro, anche lei fuori al terzo turno contro la fortissima Campionessa Mondiale la turca G.Celik. Programma di domani (Venerdi 29) 09,00  Squadra di kumite maschile eliminatorie; 15,00  Squadra di kumite femminile eliminatorie; 17,30  Squadra di kumite femminile ripescaggi.

Altre News