Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Karate

Si è concluso il 13° Karate Internazionale "Open d’Italia"

Roma 1 aprile – Il Comitato CSEN di Monza Brianza ed il Comitato Regionale Lombardia Fijlkam, nella figura rispettivamente dei signori Delia Piralli e Riccardo Zambotto, sostenuti dal Patrocinio dalla Regione Lombardia e del Comune di Cambiago, hanno organizzato la 13^edizione degli  "Open d'Italia", manifestazione a carattere Internazionale. L'intensa tre giorni agonistica (30 e 31 marzo ed 1 aprile), che si è disputata al Palaverde del Comune di Cambiago (Milano) e che ha registrato la partecipazione di molte Società Sportive provenienti da tutto il territorio nazionale, oltre a quella di ben 28 rappresentative straniere, per un totale complessivo di circa 1200 Atleti partecipanti di tutte le classi: Cadetti, Juniores, Under 21 e Seniores sia di kata che di kumite, maschile e femminile. Da segnalare la presenza in questa gara dei Tecnici delle Squadre Nazionali sia quella Giovanile che Senior, in quanto i risultati in questa gara, erano utili ai fini della classifica del Ranking Federale Azzurrini e, per i Senior, come ha dichiarato il D.T. Nazionale Aschieri, all'utilità per i nostri Azzurri come necessario "test di verifica", in prospettiva degli imminenti Europei di Tenerife (Spagna). Andando alla gara di kata, il primo giorno, da evidenziare nei Seniores femminili il successo di Viviana Bottaro, che,  ha superato in finale la compagna di nazionale Sara Battaglia, mentre nella stessa gara maschile il vittoria di Luca Brancaleon, che in finale ha battuto il tedesco Thomas Konstaninos. Nel kata Under 21 riusciva ad imporsi su tutte Michaela Di Desiderio compresa l'incontro di finale su Chiara Masnada, mentre nel maschile vittoria del marocchino Adnan El Hakimi su nostro bravo Marco Tursi. Nel kumite Senior femminile, delle previste cinque categorie, le prime due se le sono aggiudicate le Azzurre Selene Guglielmi (cat.50 kg) e Sara Cardin (55 kg), rispettivamente vincitrici su Giorgia Gargano e e la francese Samy Maeva, mentre nelle categorie superiori il successo è andato alla svizzera Elena Quirici (61 kg) che in fiale ha battuto la norvegese Gitte Bruntad, la francese Tiffany Fanjat (-68 kg) sulla nostra Roberta Minet (3^ Nicole Forcelle)e dell'austriaca Nathalie Reitner (+68 kg) vincitrice sull'australiana Michelle Wilson (3^ Greta Vitelli). Nel Kumite Seniores Maschile nelle categorie dei leggeri e medi hanno dominato i nostri Azzurri, Antonio Vastola (60 kg), Salvatore Serino (-67 kg) e Luigi Busà (-75 kg), che in finale si impongono rispettivamente su Michele Giuliani , Gianluca Iovine e sul marocchino Halim Nizar, mentre le altre due categorie superiori, se le aggiudicano il francese Timothy Petersen che supera in finale il belga Diego Vandeschrick (3° il nostro Nello Maestri) e il marocchino Moatassim El Fouzari che in finale si impone sul macedone Zarko Arsovski (3° Lorenzo Ernano). Da segnalare in questa categoria l'assenza del nostro Stefano Maniscalco, infortunato alla spalla in gennaio, agli WKF Premier League "Open di Parigi", in imminente rientro in occasione del prossimo impegno con la Squadra Nazionale al Torneo Internazionale "Villa de Madrid" in programma dal 13 al 15 Aprile p.v. 

Altre News