Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Karate

Sara Cardin conquista la finale del bronzo nella WKF Premier League di Parigi: domenica la diretta tv

images/karate/images-1.jpg

Roma, 26 gennaio 2018 - La prima giornata della WKF Premier League Karate1 di Parigi si chiude con risultati incoraggianti per quanto riguarda gli atleti della Nazionale Italiana. Sara Cardin conferma le sue ambizioni di podio conquistando la finale per il bronzo in programma domenica mattina, stessa sorte per Luca Maresca che - in gara con i colori del proprio gruppo sportivo - cercherà di conquistare il podio nella gara di Kumite individuale maschile della categoria 67 kg.
Nella prova individuale di Kata femminile Viviana Bottaro vince nettamente i primi tre incontri contro la turca Gizem Sofuoglu (5-0), la croata Vlatka Kiuk (5-0) e la taiwanese Hui Hsuan Chien (5-0) prima di cedere di misura (2-3) nella finale di pool contro la dominicana Maria Dimistrova. Si ferma a un passo dalla finale per il terzo posto anche Carola Casale - a Parigi in gara con le Fiamme Oro - che dopo aver fatto un percorso incoraggiante - si ferma nella finale di pool contro la giapponese Iwamoto. Anche ai ripescaggi disco rosso con la spagnola Lidia Rodríguez Encabo.
Nella gara individuale Kumite femminile - come detto - Sara Cardin (55 kg) conquista la finale per il bronzo in programma domenica mattina. L’azzurra vince brillantemente la propria pool battendo agevolmente la giapponese Sara Yamada (2-0) e l’azera Ilaha Gasimova (5-0) poi si aggiudica un incontro tirato (3-2) contro l’egiziana Yassmin Attia che vale l’acceso in semifinale: la sconfitta di misura (0-1) contro la malese Syakilla Jefry Krishnan gli nega la finale per l’oro, ma l’atleta azzurra domenica mattina (diretta tv a partire dalle 10.00 su repubblica.it e diretta streaming www.fijlkam.it) sarà comunque protagonista nella finale per il terzo posto.
Nella gara individuale di Kumite maschile, Angelo Crescenzo (60 kg) supera i primi due turni battendo nettamente all’esordio il cinese Shunxin, e confermando le proprie ambizioni contro l’arabo Saud Albasher (6-1). Terzo turno fatale all’azzurro che termina il suo percorso contro il turco Nader Azzounzi. Nella categoria dei 67 kg, Gianluca De Vivo - dopo aver battuto per 2-0 in avvio il croato Dino Povrženić - si ferma al secondo turno contro l’iraniano Hamoon Derafshipour. Nello stesso gruppo l’acuto italiano arriva da Luca Maresca - in gara con i colori delle Fiamme Oro - che arriva in semifinale dopo un percorso esaltante: la sconfitta (0-3) contro il francese Dacosta gli preclude la finale per l’oro. Domenica mattina scenderà sul tatami per cercare di conquistare la medaglia di bronzo. Nei 75 kg, il numero uno del ranking mondiale Luigi Busà - con i colori del Gruppo Sportivo dei Carabinieri - supera all’esordio il turco Fatih Sen per 3-0, poi ottiene un netto successo (5-0) davanti al bosniaco Veselko Brkić. Il cammino del campione azzurro si interrompe al terzo turno contro l’iraniano Ebrahim Hassan Beigi che lo supera per 6-2.
Domani scenderanno sul tatami parigino altri cinque azzurri, con Alessandro Iodice impegnato nella gara individuale di Kata, Nello Maestri (84 kg) e Simone Marino (+84 kg) nella gara individuale di Kumite maschile, Viola Lallo (61 kg) e Silvia Semeraro (68 kg) nella sfida individuale di Kumite femminile.