Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Karate

A Rotterdam gli italiani non brillano. Domani la squadra di Kata maschile a caccia dell'oro, Maresca combatte per il bronzo

images/karate/OLANDA_KARATE_ROTTERDAM.jpg

Roma, 17 marzo 2018 - Più ombre che luci nella seconda giornata della Premier League di Rotterdam dove gli atleti italiani non conseguono risultati di rilievo. Nella gara di Kata individuale maschile il miglior piazzamento lo ottiene Gabriele Petroni che si ferma a un passo dalla finale per il bronzo perdendo contro il turco Sofouglu. Il percorso degli altri italiani non è brillante; Alessandro Cricco esce al primo turno contro il malese Lim Chee, Daniele Petrillo vs ko contro il portoghese Caeiros, medesimo risultato per Samuel Stea - battuto dallo spagnolo Carbonell Lopez - e Alessandro Iodice che viene sconfitto nella gara d’esordio contro Galan Lopez. Mattia Busato vince il primo combattimento con l’iraniano Mahmoudi Ahmad, ma viene estromesso al secondo turno dal turco Yakan.
Nella gara di Kumite individuale maschile - categoria 84 kg - Michele Martina perde all’esordio (1-2) contro il bielorussoo Isaku. Nel raggruppamento dei +84 kg, Simone Marino vince all’esordio contro l’olandese Creemers (4-0), e si conferma battendo il francese Bendiab (4-2), ma l’atleta toscano perde la finale di pool contro il tedesco Horne: ai ripescaggi arriva un altro ko (2-3) contro il kosovaro Nishevci che gli preclude la finale per il bronzo. Nella stessa categoria, Raoul Santarelli si impone contro il cileno Rojas (3-2), ma viene estromesso subito dopo dal francese Boulesnane (1-2). Successo all’esordio anche per Stefano Maniscalco che batte il francese Jaquet (3-1), nel secondo turno arriva la sconfitta per hentai contro il turco Kaptan.
Nel Kumite individuale femminile non va meglio alle ragazze; nel raggruppamento dei +68 kg le italiane escono tutte al primo turno: Clio Ferracuti viene estromessa (1-4) dall’olandese Creemers, Linda Stasi perde (0-4) contro la finlandese Keinanen, Alessia Coppola Neri viene eliminata (0-1) dall’austriaca Ziller. Nella categoria dei 68 kg, Silvia Semeraro supera il primo turno battendo (3-1) l’iraniana Esmaeili, ma si ferma subito dopo. Nel raggruppamento dei 61 kg Sara Brogneri esce subito (1-3) contro la Stefanovska, Daria Pitta cede contro la vietnamita Ngoan Thi, Laura Pasqua perde per hantei contro l’olandese Snel. Domani sarà la giornata delle finali: in mattinata - a partire dalle 10.00 - Luca Maresca andrà a caccia della medaglia di bronzo contro il brasiliano Figueira, nel pomeriggio la squadra di Kata maschile (Gallo-iodice-Panagia) sfiderà per la medaglia d’oro la squadra iraniana. Diretta televisiva delle finali su Repubblica.tv e in streaming sui siti gazzetta.it e fijlkam.it