Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Serie A a Istanbul: Cardin, Marino, Cavallaro e Forino domani ripescaggi. Oggi seconda giornata di eliminatorie

images/karate/large/SARA_CARDIN_2018_.jpg

Roma, 18 maggio 2019 - Si è chiusa ieri la prima giornata di eliminatorie del circuito internazionale Serie A a Istanbul. Quattro sono le possibilità di bronzo conquistate dagli italiani in gara: due dagli azzurri e due da atleti iscritti con il proprio club di appartenenza. Un rientro da applausi quello di Sara Cardin che, dopo cinque mesi di stop, torna sulle materassine internazionali inanellando incontri incredibili. Nei -55 kg supera in successione la croata Liljana Pendic per 5-1, l’indiana Amritpal Kaur per 3-0, la kazaka Sabina Zakharova per 1-0 e la russa Valeriia Alekhina per 4-0. L’azzurra trova lo stop per senshu solo contro l’atleta di Taipei Tzu-Yun Wen nonostante il pareggio di 2-2: domani affronterà i ripescaggi per il bronzo. Ai ripescaggi, sempre nei -55 kg anche la giovane del Gruppo Sportivo Fiamme Oro Francesca Cavallaro. Nei pesi massimi torna in grande forma Simone Marino che, nella numerosa categoria dei +84 kg, ha la meglio sul rumeno Ionut Grosu per 4-0 e sull’ucraino Nikita Onchulenko per senshu (1-1), ma si ferma contro l’iraniano Saleh Abazari per 1-0. Questo, poi finalista, regala i ripescaggi di domani all’azzurro. Possibilità di bronzo nella stessa categoria anche per Alessandro Forino del Team Karate Ladispoli. 
Niente da fare invece per gli altri azzurri in gara ieri, nonostante tutti abbiano superato svariati turni: fuori nelle eliminatorie Viola Lallo (-50 kg), Lorena Busà (-55 kg), Laura Pasqua (-61 kg), Michele Martina (-84 kg) e Mattia Busato (kata). 
Oggi seconda giornata: sui tatami turchi saliranno Viviana Bottaro (kata), Angelo Crescenzo (-60 kg), Luca Maresca (-67 kg), Silvia Semeraro (-68 kg) e Clio Ferracuti (+68 kg).