Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Dalla Sicilia il primo Documento contro la cancellazione della Lotta

/immagini/La Federazione/2013/DSC_1203.JPG

Catania, 1 maggio 2013 – L’Italia dello sport è in primissima linea nella campagna, promossa dalla FILA, che ha stabilito che Maggio sia il  “mese mondiale della Lotta”.
Il Panathlon di Catania,  presieduto dal Prof. Ignazio Russo, ha indetto un Convegno al termine del quale è stato redatto un documento (indirizzato al Presidente del Comitato Internazionale Olimpico Jacques Rogge e sottoscritto dai partecipanti all’incontro) nel quale si espongono i motivi storici, tradizionali, sportivi, educativi, sociali e di opportunità in base ai quali si chiede alla Sessione del CIO di settembre di non  accogliere il suggerimento della sua Commissione Esecutiva, teso ad ottenere la cancellazione della Lotta dal programma olimpico dai Giochi del 2020.
Valore, storia, patrimonio remoto ed attuale della Lotta olimpica sono stati appassionatamente esposti dal presidente della FIJLKAM e vice presidente della FILA Matteo Pellicone; sostenuto da dichiarazioni del vice presidente del Coni e  presidente della Federscherma Giorgio Scarso, del presidente onorario del Consiglio Internazionale dello Sport Militare Gianni Gola, dei presidenti federali Alfio Giomi (atletica) e Luca Di Mauro (hockey), dal presidente mondiale del Panathlon Internazionale Giacono Santini (insieme al  presidente del Distretto Italia Federico Ghio ed a quello della Sicilia Pino Corso); dei membri del Consiglio Nazionale del Coni Arancio e Musacchia e da rappresentanti di altri sport olimpici. Il documento è stato letto da alcuni atleti siciliani che hanno partecipato ai Giochi Olimpici ed è stato inviato al presidente ed ai membri del CIO ed inoltrato alla Federazione Internazionale Lotte Associate per doverosa conoscenza delle Federazioni Nazionali Associate.

 

Nella foto: Atleti olimpici rappresentanti vari sport si avvicendano nella lettura del Documento indirizzato al Presidente del CIO. In alto, da sinistra, Giuseppe D'Urso (atletica), Antonio Caltabiano (lotta), Katarzina Jusczek (judo e lotta), Giovanni Schillaci ( lotta), Renato Lombardo (lotta), Maria Cocuzza (ginnastica), Salvo Campanella (lotta), Anna Pistone (atletica) e Ignazio Russo, organizzatore del Convegno.
Al tavolo della Presidenza, da destra, Giuseppe Corso (Panathlon), Luca Di Mauro (presidente FederHockey), Matteo Pellicone (presidente Fijlkam e vice-presidente Fila), Vanni Lòriga (coordinatore).

Altre News