Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Dai Mondiali Under 23 ai prossimi appuntamenti 2020, parla il Team Manager Lucio Caneva

images/LOTTA/large/rankis_series_sassari_11_20190525_1723949166.jpg

Roma, 5 ottobre 2019 - Si sono conclusi il 3 novembre in Ungheria i Campionati Mondiali Under 23, che hanno visto la partecipazione di cinque azzurrini: partecipazione era libera – sottolinea il Team Manager azzurro Lucio Caneva -. La decisione è stata maturata sia a livello federale che di direzione tecnica perché la rassegna iridata, essendo un appuntamento di fine stagione, aveva ad oggi una rilevanza minore rispetto agli obiettivi posti. A inizio anno ci saranno diversi appuntamenti importanti, in vista soprattutto di Tokyo 2020, a cui dobbiamo dare la priorità: ora siamo particolarmente indirizzati verso la preparazione di questi eventi”. Gli azzurrini non sono riusciti a conquistare una medaglia, l’unica ad andarci vicino è stata Aurora Campagna, fermata ai ripescaggi: “Tutti hanno cercato di fare del loro meglio, la gara era di altissimo livello e tutto sommato hanno ben figurato nonostante il risultato mancato. Morena De Vita, ad esempio, veniva da un bronzo mondiale juniores, ma qui lottava nella classe superiore quindi lei come altri ha ancora tutto il tempo per prendersi una rivincita”. 


Come già anticipato da Caneva, i prossimi impegni azzurri saranno volti alla preparazione delle competizioni 2020: “Nel mese di dicembre, ci saranno i collegiali di preparazione sia dei Campionati Italiani seniores, che si terranno l’11 e il 12 di gennaio, che della tappa italiana di Ranking Series dal 15 al 18 gennaio. A seguire poi avremo anche i Campionati Europei dal 10 al 16 febbraio, tutti e tre gli appuntamenti saranno al PalaPellicone di Ostia. Il calendario di inizio anno sarà molto fitto, questo perché entrando ufficialmente nell’anno olimpico, la federazione internazionale (UWW) anticiperà tutte le competizioni e così anche noi”. Tokyo 2020 si avvicina e le gare diventano sempre più importanti in vista della qualificazione, come ad esempio il circuito Ranking Series che, dopo la prima italiana di quest’anno a Sassari, rinnova la tappa sul suolo italico: “La UWW ha confermato il passaggio del circuito in Italia – conclude Caneva -, l’organizzazione della tappa a Sassari è piaciuta e tutto è andato bene. Quest’anno si terrà ad Ostia e sarà ancora più significativa perché sarà valevole per il ranking e quindi fondamentale per designare quelle che saranno le teste di serie ai due Tornei di qualificazione (European Olympic Qualifying Tournament 19-22 marzo / World Olympic Qualifying Tournament 30 aprile – 3 maggio) , ma anche proprio a Tokyo 2020”. 

Altre News